Matteo Renzi perde la sfida della Playstation con Frank Underwood

Caro Kevin Spacey, il premier italiano Matteo Renzi per le sue uscite mediatiche continua ad ispirarsi al personaggio di Frank Underwood che interpreti nella serie tv americana House of Cards.

La notte delle elezioni regionali 2015 si è fatto fotografare dal suo guru della comunicazione @nomfup mentre giocava con la Playstation insieme al presidente del Partito Democratico, tale Matteo Orfini, tranquillo e pacioso in attesa dei risultati elettorali.

Uno scatto tristissimo ad uso dei follower su Twitter e Instagram che è stato altrettanto tristemente rilanciato da tv, giornali e siti web. Renzi ed Orfini in una stanzetta della sede del PD arredata con mobili da ufficio dozzinali in formica bianca. Renzi seduto sulla sedia in finta pelle da presidente e il presidente del partito seduto su una sediola pieghevole. Le posture non proprio da atleti. Renzi poggiato sulle gambe a sostenere il controller della Playstation ma senza riuscire a sostenere la fuoriuscita della pancetta. Matteo Orfini con la gambe accavallate in posizione da spiaggia. Sui volti tutto il disincanto forzato di chi vuole sembrare giovane a tutti i costi come ad esempio farsi immortalare in una foto così tristemente costruita (la cosa peggiore in tal senso è la scatola del videogioco Pes 2015 posizionata ad arte in primo piano a destra dal guru della comunicazione @nomfup). Caro Kevin Spacey, niente a che vedere con la scena del videogame del tuo Frank Underwood immerso nell’oscurità del suo salotto di casa, con la cuffia, a sparare in un gioco di guerra e con il volto intenso di un leader politico cinico e spietato intento a cogitare la prossima mossa distruttiva scaricando tutte le tensioni politiche in un crescendo wagneriano di esplosioni virtuali e sguardi infuocati. Il tuo Frank Underwood non gioca alla Playstation insieme ad un omino calvo e con la barbetta da giovane comunista anni ’70. Il tuo Frank Underwood viene raggiunto dalla splendida ed affascinante Robin Wright nei panni della moglie Claire che lo invita ad andare a letto a riposarsi per poter affrontare al meglio le battaglie politiche del giorno dopo. Caro Kevin Spacey, si, anche il nostro premier ha una moglie da mettere in primo piano davanti alle telecamere nei momenti topici della sua carriera politica. Non è bella e affascinante come Robin Wright ma al seggio elettorale per le regionali 2015 è stata più fotografata e ripresa del marito, grazie anche ad un attillatissimo vestito giallo elettrico che ha messo in risalto il suo fisico snello che a me è sembrata la risposta al completo blu elettrico indossato dalla rotondetta Maria Elena Boschi il giorno del suo giuramento da ministra. Caro Kevin Spacey, sarebbe troppo bello se il premier italiano Matteo Renzi si limitasse ad imitare Frank Underwood giocando alla Playstation. Purtroppo lo imita anche nelle scelte politiche. La prima azione che ha fatto da presidente del Consiglio è stata di andare in visita nelle scuole dove delle solerti maestrine hanno messo in bocca ai loro allievi ritornelli festanti all’indirizzo del premier. Ad un anno di distanza Matteo Renzi vuole varare una riforma della scuola che scontenta tutti e che rischia seriamente di non riuscire a portare in porto. Evidentemente non impara poi molto dalla visione di House of Cards visto che Frank Underwood la battaglia cruenta sulla riforma scolastica l’ha vinta da par suo. Caro Kevin Spacey, le trovate mediatiche del giovane premier italiano Matteo Renzi sono all’ordine del giorno ma più che essere all’altezza di Frank Underwood sono all’altezza di Silvio Berlusconi. Mentre ti scrivo ancora non è stata data conferma alle voci che danno Matteo Renzi super ospite della finale del talent show musicale Amici di Maria De Filippi. La star della tv italiana, amatissima dai giovani che vogliono realizzare i propri “sogni”, lo aspetta a braccia aperte:

“Onestamente non lo so se venerdì ci sarà, ma se volesse venire non gli direi certo di no. Il suo in ogni caso non sarà un intervento politico. È già venuto tre anni fa e, come altri, venne per dare un messaggio di forza ai ragazzi. È possibile che torni, e mi fa piacere che Amici venga percepito come un luogo per parlare ai giovani (da www.ilmattino.it del 3/6/15).

Ecco, Amici di Maria De Filippi forse è l’unico terreno dove il tuo Frank Underwood rischierebbe di perdere il confronto con Matteo Renzi. Per affrontare quel palcoscenico ci vuole una faccia da squalo politico che vuole sembrare un bambinone come quella di Renzi che gioca alla Playstation e non la faccia da squalo politico che non nasconde la sua natura come quella di Frank Underwood che gioca alla Playstation.

Annunci

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...