La primavera di Real Time: le corna di Alta infedeltà e il ciuffometro di Hair

Cara Ceo di Discovery Italia Marinella Soldi, è facile alimentare il brutto palinsesto di Real Time (tranne rarissime eccezioni) con programmi brutti come Alta infedeltà (dal lunedì al venerdì alle 20.40) e Hair (la domenica alle 21.10).

Alta infedeltà si è dimostrato all’altezza della campagna di marketing con cui l’avete lanciato. Tutte le sere offrite ai vostri telespettatori un aperi-cena a base di corna.

Racconti veri, di storie vere di tradimenti, raccontate dai veri protagonisti mogli, mariti e amanti ma anche con il contributo di ricostruzioni filmate con attori. L’unica cosa che riesce a dimostrare Alta infedeltà è quanto sia banalmente facile mettere le corna a qualcuno e non ci voleva certo un trasmissione tv per dircelo. E’ impossibile approfondire compiutamente problematiche complesse in televisione ma, semplificarle come fa Alta infedeltà con il tema del tradimento sentimentale o giocarci all’indovinello, è quanto di peggio la tv possa fare. Se anche ci fosse qualche cornificazione significativa e ben raccontata (e non c’è) voi di Real Time riuscireste a sminuirne la valenza. A dimostrazione che Alta infedeltà per voi è solo uno specchietto per catturare le allodole che sono nel vostro target commerciale c’è la vostra voglia di interagire con il pubblico. Come? Con i giochetti. Durante la puntata invitate il vostro pubblico a rispondere su twitter al sondaggio:

“E tu da che parte stai? #teamLEI #teamLUI #teamAMANTE”.

Ma la profondità delle vostre intenzioni è ancora più evidente quando sollecitate il pubblico a fare un test sul vostro sito:

“E tu? Sei sicuro della tue relazione? Vuoi scoprire che tipo di traditore o traditrice saresti? Fai il test e scopri se la tua relazione è a rischio”.

L’anima tutorial di Real Time non poteva fermarsi davanti alle corna ed è giusto che il vostro pubblico sappia auto-valutarsi anche in questo settore così delicato della vita sentimentale. Al difetto della povertà dei contenuti c’è da aggiungere un gravissimo difetto televisivo: una puntata di Alta infedeltà mette la stessa allegria di una edizione del Tg1 delle ore 20 letta da Francesco Giorgino. Cara Ceo di Discovery Italia Marinella Soldi, in primavera su Real Time i brutti programmi spuntano come le margherite e così è arrivato anche lo strombazzatissimo Hair, il talent show dei parrucchieri condotto da Costantino Della Gherardesca, il conduttore più amato dalla critica televisiva italiana (questo per dire a che livello è la critica televisiva italiana). Trovare un parrucchiere di talento è così difficile che serviva un talent show di Real Time? Ma certo che no. Forse sarebbe stato più utile per il vostro pubblico un talent show intitolato Feet per trovare dei talentuosi addetti alla pedicure che mi sembra una missione più difficile e appassionante. Il momento più significativo della prima puntata di Hair è stato quando il conduttore Costantino Della Gherardesca ha tirato fuori il ciuffometro per misurare i ciuffi realizzati dai concorrenti. Penso alle schiere di telespettatrici di Real Time che d’ora in poi, alle fisime che già hanno e che riversano sui loro parrucchieri, aggiungeranno l’uso del ciuffometro e di tutte le altre diavolerie che mostrerete in trasmissione. E qui veniamo al vero limite del talent show Hair. Voi insegnate agli aspiranti parrucchieri a fare le acconciature e invece dovreste insegnargli come difendersi dalle loro clienti.

Contrassegnato da tag , , , , , ,

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: