Lucia Annunziata e la parola sbagliata

Cara Lucia Annunziata, il caso della tua intervista ad Angelino Alfano nella trasmissione In ½ Ora (su Rai 3, domenica 17/3/13  QUI al minuto 25 e 22 sec), verrà studiato non solo nelle scuole di giornalismo ma anche nelle scuole per dirigenti televisivi. Nel parlare delle possibili alleanze di governo e dell’elezione del presidente della Repubblica, il segretario del PdL Alfano ha fatto l’esempio della grande coalizione di Angela Merkel e si è chiesto “perché non la fa anche Bersani?”. Tu hai risposto facendo le veci del segretario del PD: “Forse perché voi siete impresentabili ma vi rendete conto? Lei è stato un ministro di Grazia e Giustizia, sono stata un po’ pesante…”. La tua “pesantezza” si riferiva alla manifestazione di protesta organizzata dai parlamentari del PdL presso il tribunale di Milano.

Rinfacciavi ad Alfano di essersi presentato, a capo di un folto gruppo di parlamentari, davanti all’ufficio di un magistrato il quale avrebbe potuto sentirsi minacciato. Ed hai insistito che non è stato un comportamento consono ad un ex ministro di Grazia e Giustizia. Alfano, prima di fare l’elenco dei suoi meriti come ministro, ha contrattaccato: “Lei come si permette di dire impresentabili! Da quale titolarità di cattedra etica può venire un giudizio di impresentabilità a chi prende milioni di voti dalla maggioranza degli italiani da vent’anni”. Tu gli hai più volte ribadito di essere stata un po’ pesante ad usare la parola “impresentabili” ma non è bastato a fermare le polemiche che hanno riempito i giornali per un paio di giorni. Cara Lucia Annunziata, gli studenti delle scuole di giornalismo avranno il loro da fare nell’analizzare il caso, mentre, per gli studenti delle scuole che preparano i dirigenti tv, non ci sarà nulla da analizzare perché il direttore generale della Rai Luigi Gubitosi e il direttore di Rai 3 Andrea Vianello hanno fatto due comunicati stampa che mostrano la via più semplice e sicura per risolvere un caso come questo: scusarsi scaricando il giornalista. Ecco le scuse con scaricamento del dg Gubitosi:
“Mi dispiace molto per l’episodio della trasmissione In ½ ora. Sono cose che non dovrebbero accadere a nessun conduttore e stupisce che sia successo ad una giornalista esperta come Lucia Annunziata. Fatte salve le opinioni, nei programmi Rai nessuno deve sentirsi insultato o ospite sgradito. Anche a nome della Presidente Tarantola esprimo rammarico per quanto accaduto” (da ufficiostampa.rai.it del 18/3/13).
Ed ecco le scuse con scaricamento del direttore di rete Vianello:
“E’ evidente che si tratta di uno spiacevole incidente da diretta, Lucia è una conduttrice competente e di grande passione politica che non fa sconti a nessuno e non nasconde le sue opinioni anche quando sono aspre. Ed è apprezzata anche per questo. E’ stata la prima ieri a rendersi conto di aver sbagliato nell’uso del termine e se ne è scusata durante il programma. Tuttavia ritengo che, aldilà di come la si pensi e del rispetto della libertà di opinione dei nostri conduttori, non sia corretto che sul servizio pubblico una delle principali forze politiche sia definita “impresentabile” e quindi mi scuso con chi si è sentito offeso e mi spiaccio che il tutto sia accaduto su Rai 3” (da ufficiostampa.rai.it del 1873/13).
Cara Lucia Annunziata, che gli studenti delle scuole per dirigenti televisivi facciano il copia e incolla delle dichiarazioni di Gubitosi e Vianello poco mi importa. Agli studenti di giornalismo invece, da non giornalista e da telespettatore, dico che hai sbagliato. Non ad esprimere una tua opinione in modo “pesante” come hai detto tu. Hai sbagliato ad usare il termine “impresentabili” perché in senso politico/giornalistico è riferito ai parlamentari condannati penalmente che per questo motivo non vengono ricandidati dalle forze politiche. Quindi usare quel termine significa inequivocabilmente riferirsi a dei parlamentari impresentabili dal punto di vista penale e, poiché tu non intendevi questo ma esprimevi solo un’opinione riguardo al fatto che non fosse consono a dei parlamentari entrare in massa in tribunale per protestare contro i giudici, hai usato quella parola in modo inappropriato. Cara Lucia Annunziata, le scuse non le dovevano fare i dirigenti Rai. Le scuse le dovevi fare tu principalmente ai telespettatori e non perché hai usato un termine “un po’ pesante”, ma perché hai usato un termine che giornalisticamente non c’entrava niente con quello di cui stavi parlando. Dunque, non un problema di “pesantezza” della parola ma di “significato” e di “significante” della parola.

7 risposte a "Lucia Annunziata e la parola sbagliata"

  1. Bricolage 20 marzo 2013 / 18:18

    Sinceramente io ho assistito alla parte finale dell’intervista. Sono infastidita dagli atteggiamenti di Alfano di tutti i piedillini. L’esasperazione riescono a tirarla fuori anche alle persone piu’ calme e gioiose della terra.
    Non sapevo che a seguito di questo accadimento lei è stata sospesa dalla Rai.
    Si è scusata prontamente.
    non so se sono d’accordo con il tuo punto di vista.

    • akio 21 marzo 2013 / 08:16

      bric, parliamo di alfano! una giornalista navigata come annunzita che perde il controllo delle parole davanti ad alfano! al quale tra l’altro ha dato la possibilità di fare la vittima. e poi c’è il significato ed il significante della parola che come ho scritto nel post secondo me è importante. non mi risulta che annunziata sia stata sospesa dalla rai. ciao e buon inizio di primavera!

      • Bricolage 21 marzo 2013 / 10:18

        non ci ho capito niente! 😉 La primavera mi sta dando alla testa!

      • akio 21 marzo 2013 / 10:32

        a chi lo dici!!! io sono intontito! buona primavera a noi allora!

      • Bricolage 21 marzo 2013 / 10:49

        grazie 😀

  2. tristantzara 20 marzo 2013 / 17:25

    Ineccepibile la tua conclusione. Poi in campo tv da anni ci sono due squadre che tirano però entrambi rigori contro un solo portiere che si chiama democrazìa, libertà di essere neutralmente informati per capire e che si chiamano : fascismo moderno e boria. Ma Arianna l’ha scelta lei l’Annunziata ? no perchè non trasmettere Raiot della Guzzanti per essersi offesa….2001 l’anno no ? odissea nello spazioooooo…ciao

    • akio 21 marzo 2013 / 08:17

      tris, la sospensione di Raiot fu davvero grave ed hai fatto bene a ricordarlo in questa occasione

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.