Se Berlusconi abolisse il Festival di Sanremo, io lo voterei

Caro Vincenzo Mollica, in occasione della conferenza stampa di ieri hai fatto il primo collaudo del terrazzino che ospiterà le tue interviste per il Tg1 ai protagonisti del Festival di Sanremo 2013. Solo alla fine del Festival sapremo se avrà retto al peso della cultura di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto. Ieri i due conduttori hanno abbandonato la conferenza stampa per raggiungerti sul terrazzino e fare il primo collegamento in diretta con l’edizione delle 13.30. Tu li hai accolti con il tuo solito debordante entusiasmo che Fabio Fazio, guru di questa edizione del Festival, ha smorzato immediatamente con il suo studiatissimo tormentone “… divertiamoci… Sanremo è una cosa seria ma prendiamolo con il sorriso sulle labbra… Sanremo è una festa… non drammatizziamo…”.

Qualche minuto prima aveva detto ai tuoi colleghi che sarà un Festival figlio della spending review salvo poi snocciolare un elenco chilometrico di vip che, a diverso titolo, saliranno sul palcoscenico. Avranno un gettone telefonico di presenza? Mangeranno tutti il pranzo al sacco? Dormiranno tutti all’ostello? Fabio Fazio ha parlato anche della magnifica scenografia che, anche qualora sia stata fatta con i mattoncini Lego, non deve essere costata poco. Il regista Duccio Forzano ha ringraziato dal profondo del cuore la Rai perché, anche se lui non ci sperava, gli ha messo a disposizione mezzi tecnologicamente straordinari e all’avanguardia come la mega telecamera Tecnocrain (?!?), talmente grande che aveva dei dubbi sul fatto che potesse operare all’Ariston. E poi la Rai ha accontentato le sue visioni di regista dandogli la possibilità di montare due ascensori su cui far scorrere delle super telecamere che inquadreranno la mega orchestra sinfonica come mai è stata inquadrata prima. Caro Vincenzo Mollica, dal tuo terrazzino non verremo a sapere quanto guadagneranno Fabio Fazio e Luciana Littizzetto ma la Rai sarà stata molto attenta a non sminuire la loro professionalità pagandoli con quattro spiccioli. Anzi forse si, forse Fabio Fazio e Luciana Littizzetto hanno accettato un compenso da super spending review sacrificandosi, in questo difficile momento per il Paese, per il bene della Rai e l’amore che nutrono verso il pubblico. A proposito di amore, Fabio Fazio ha balbettato per l’ennesima volta quando ha pronunciato il nome di Carlà Brunì che sarà uno degli attesissimi ospiti del Festival e ci delizierà con una delle sue cantilene irritanti. Al giornalista che gli chiedeva a che titolo di merito fosse stata invitata, Fabio Fazio ha ribalbettato riuscendo a trovare nella sua mente colta questa risposta: “Ha fatto un disco e viene a presentarlo a Sanremo”. Gli è corso in aiuto il direttore di Rai 1 Giancarlo Leone che ci ha ricordato (non dicendolo espressamente) che Carlà Brunì è l’ex première dame de France. Ah, beh, allora perché Fabio Fazio anziché balbettare non ce l’ha detto chiaro e tondo? E’ una scelta troppo colta per il suo livello culturale e doveva dirla il direttore di Rai 1? Caro Vincenzo Mollica, si lo so che ci sono tra gli ospiti vip tanti esponenti del mondo delle arti e della cultura. Si, sono quelli che davanti ad un eventuale flop di ascolti consentiranno al colto Fabio Fazio di vantarsi di averli invitati a Sanremo dando indirettamente la colpa al pubblico che non li ha capiti. Caro Vincenzo Mollica, i conti alla fine torneranno e scopriremo che la Rai ha speso qualcosa in meno rispetto al Festival dello scorso anno. Dunque chi avrà il coraggio di dire che in piena crisi economica è solo uno sperpero di denaro produrre il Festival di Sanremo? Spero che qualcuno più autorevole di me lo dica e lo scriva. Io mi comporterò come lo scorso anno: non guarderò il Festival di Sanremo se non facendo un po’ di live twitting la prima serata (ma non è detto). Caro Vincenzo Mollica, ieri è stata una giornata tremenda per la Borsa italiana: -4,5%. Giornali e tv si stanno scatenando per individuare le cause di questo tracollo: dalle dichiarazioni di Berlusconi sull’Imu allo scandalo Mps/PD. Se fossi un operatore dei mercati finanziari  io però utilizzerei un altro criterio di valutazione. Con questa crisi economica mondiale e nazionale, l’Italia che ha un popò di debito pubblico, di disoccupazione e di stagnazione produttiva, sta a pensare al Festival di Sanremo? Questi se lo meritano proprio un bel -4,5% in Borsa.

Annunci

11 risposte a "Se Berlusconi abolisse il Festival di Sanremo, io lo voterei"

  1. Signor Ponza 9 febbraio 2013 / 12:16

    Ah ma perché c’è il Festival di Sanremo quest’anno? Pensavo fosse Che tempo che fa edizione speciale.

    • akio 10 febbraio 2013 / 12:42

      ponz è che tempo che fa speciale infatti a fazio gli danno 600mila euro in più…

      • Signor Ponza 10 febbraio 2013 / 15:24

        E’ un Sanremo all’insegna della Spending Review

  2. principessinaole 5 febbraio 2013 / 16:41

    LASCINO CHE IL FESTIVAL SIA SEMPRE IMPORTANTE E MAGARI CON CANTANTI GIUSTI DI ANNI FA NON QUESTI SCONOSCIUTI DI CUI NON SI SA NULLA GRAZIE E SALUTI DA principessinaole

    • akio 6 febbraio 2013 / 07:24

      è la parola BIG che è fuori posto i BIG della canzone italiana sono pochi e non vanno a sanremo

  3. Bricolage 5 febbraio 2013 / 12:13

    Secondo me faranno dei tributi scontatissimi a Tenco, De Andre, Gaber.
    Per me c’è lo stampo dei loro precedenti programmi. Sono curiosa, almeno testiamo i nostri livelli di preparazione. Come dice Aldo Grasso, “sanremo è il termometro del paese”, magari ci aiuta a capire le nefandezze che ci saranno nell’apertura di questo 2013.

    • akio 5 febbraio 2013 / 12:48

      bric, il tuo è un giusto approccio ma non se ne può più di tutti gli eccessi rai una settimana dedicata ad un evento come sanremo per me è solo uno spreco.

      • Bricolage 5 febbraio 2013 / 13:05

        per loro l’opposto: è l’unica in cui possono guadagnare soldi a manetta e avere delle garanzie pubblicitarie e un pubblico fidelizzato per tutte quelle sere ahahahahaha!!

    • akio 6 febbraio 2013 / 07:25

      bric, però la rai continua ad avere i conti in rosso

      • Bricolage 6 febbraio 2013 / 08:52

        appunto è importante il festival ahaha

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.