Crozza nel Paese delle meraviglie in pieno spirito Bagaglino

Caro Maurizio Crozza, ieri sono tornato, con viva e vibrante speranza, a vedere Crozza nel Paese delle meraviglie (su La7 il venerdì in prima serata) e non mi hai dato una viva e vibrante soddisfazione. Avevo smesso di seguirti perché non mi era piaciuta la parodia del comandante della Costa Concordia Francesco Schettino che mi aveva ricordato troppo il baraccone del Bagaglino e ti ritrovo, dopo qualche settimana, immerso nello “spirito” del Bagaglino. Crozza nel Paese delle meraviglie dura solo 50 minuti. Lo hai preteso dalla rete (che invece voleva il solito show di due ore) per essere più incisivo e snello. Risultato? Non sei né incisivo e né snello.

Ogni parodia dei personaggi è espansa e non riesci a tenere il profilo “alto” per tutta la durata dell’esibizione. In quanto alla incisività, è praticamente nulla, visto che le poche battute che riesci ad infilare si perdono nel meccanismo della ridondanza ridondante finalizzata solo a creare un tormentone che resti impresso al pubblico più facilone che lo potrà ripetere all’occorrenza in ambito familiare, lavorativo e nelle comitive di amici. La parodia di Roberto Formigoni che ondeggia è piaciuta molto a Roberto Formigoni che, cogliendone lo spirito da Bagaglino, l’ha riproposta ai giornalisti facendo l’imitazione di te che lo imiti. Questo ha alimentato la tua ironia e ieri, prima di cominciarne la spenta parodia, hai indossato i panni del Maurizio Crozza cittadino tirando fuori dalle tasche le ricevute delle tue vacanze in Alta Badia dicendo: “Formigoni se mi vuoi imitare ecco fai come me tira fuori le ricevute delle tue vacanze”. Che scudisciata! Che satira pungente! Caro Maurizio Crozza, le tue parodie sono esattamente come quelle che si facevano al Bagaglino, non tanto nella forma quanto nella sostanza. Da una tua parodia il politico ne esce all’italiana con un “simpatico” quanto inconsistente mix fatto di tic e di piccoli manie lessicali e posturali. La parodia di Luca Cordero di Montezemolo è quanto di più rappresentativo in proposito. Niente sostanza e una ventata di effetto simpatia, proprio come le parodie del Bagaglino. Caro Maurizio Crozza, durante le vacanze di Natale guardati i dvd di Aniene e Aniene 2 di Corrado Guzzanti e impara come si fa satira politica. Tu e Luciana Littizzetto, prima di poter aspirare ad avere la patente di “satira politica”, dovreste prendere tante, ma proprio tante, ripetizioni da Guzzanti che va in onda ogni tanto sul satellite e invece dovrebbe andare in onda in prima serata al posto vostro. Misteri televisivi che nemmeno se consultassi la sfera della uallera d’oro riuscirei a spiegarmi.

Annunci

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...