Yendry, non so se ha l’XFactor ma l’immagine di sicuro non le manca e la produzione l’ha esaltata già nella prima puntata. Come da copione.

Cara Miss Italia 2011 Stefania Bivone, è cominciata la fase in diretta di XFactor 6 e tu non ci sei. Ti hanno eliminata ai bootcamp. Mio malgrado, devo ammettere che non sei andata bene e quindi non meritavi di entrare nel gruppo delle tre cantanti della categoria under 24 donne. Però ti resterò fedele e non farò il tifo per nessuno. Per il momento i giudici Simona Ventura, Elio, Arisa e Morgan, hanno deciso che non hai l’XFactor di cui loro, sul sito ufficiale, danno queste definizioni. Simona Ventura: “L’XFactor è ciò che rende un cantante un artista”. Morgan: “XFactor vuol dire avere vocazione per la musica”. Elio: “L’XFactor è credibilità, originalità, emozione”. Arisa: “L’XFactor è energia, comunicazione, armonia”.

Delle quattro definizioni credo che quella di Elio sia la più concreta e coerente con gli obiettivi del programma. Le definizioni lasciano il tempo che trovano perché tra le varie tipologie di personaggi-cantanti doveva comunque esserci una “bella e brava” e già dalle audizioni è stato chiaro che quel ruolo lo avrebbero assegnato a Yendry. Arisa la accolse come una miss: “Un’ondata di freschezza e di bellezzaaaaa!!!” (sotto gli sguardi estasiati di Simona Ventura, Morgan e Elio). Yendri nella seconda esibizione delle selezioni è rimasta senza un filo fi voce sul palco ma questo non ha impedito ai giudici di mandarla avanti perché loro, forti delle loro definizioni di XFactor, hanno deciso che era più degna di te di partecipare al programma. Durante i casting ce l’hanno presentata con una scheda filmata tutta acqua e sapone: capelloni ricci alla rinfusa; abbracci e coccole familiari con mamma, papa e fratellini; giocherellona in giardino con cani e gatti. Nella prima puntata l’hanno già trasformata in una specie di Beyoncé anche se la voce dà sempre l’impressione di potersene andare da un momento all’altro. Ha cantato bene ma di certo la cosa che ha stupito di più è stata l’abilità della produzione di valorizzare la sua innata tele-fotogenia. Le hanno confezionato una immagine perfetta, da star affermata. Cara Miss Italia 2011 Stefania Bivone, anche su di te avrebbero ottenuto eccellenti risultati di immagine ma forse l’errore che hai fatto presentandoti a XFactor è stato proprio quello di volerti un po’ scrollare l’immagine patinata. Yendry si è immersa subito nell’atmosfera patinata di una trasmissione patinatissima come XFactor perché, per sua fortuna, viene da una immagine acqua e sapone e non deve scrollarsela di dosso ma deve fare esattamente il contrario. Ed è quello che serve in tv. Guarda le amiche di Maria De Filippi. Negli studi di Amici sembravano tutte dei brutti anatroccoli e ora ogni volta che vanno in tv sembrano uscite dalla galleria del vento della Ferrari. Se è vero che l’XFactor è fatto di tutte quelle cose che dicono i quattro giudici è anche vero che la polverina magica per valorizzarlo ce l’ha in mano la tv, soprattutto nel caso dei talent show. E’ la tv che punta e investe su un personaggio piuttosto che un altro e quindi è anche la tv che deve dimostrare il suo di XFactor azzeccando la puntata sul cavallo giusto. Vedremo quanta strada farà questa Yendry che già nella prima puntata aveva i fan in studio con i cartelli in mano “Yendry, sei unica!”. No, cari fan di Yendry, come lei ce ne sono stati già tanti nei talent show e tanti altri ce ne saranno.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.