I piatti vostri, Andrea Cocco e il punto di vista delle fan

Caro Andrea Cocco del Grande fratello non so che numero, le tue fan ti stanno difendendo da questo mio post riguardante la tua prima conduzione tv nel programma I piatti vostri sull’emittente Arturo (canale 221 del digitale terrestre). Ce ne sono alcune che hanno motivato molto bene la difesa altre che si limitano a dire quanto sei educato, spontaneo e bravo. Il mio post riguardava principalmente la “necessità” di alzare la qualità dei programmi di cucina nell’affollatissimo panorama del genere. Concludevo il post scrivendo “negli ultimi anni il livello delle trasmissioni televisive che si occupano di cucina è cresciuto molto, proprio perché l’offerta di programmi di questo genere tv è aumentata e chi sceglie di produrre un nuovo programma punta molto sulla qualità. Arturo tv con I piatti vostri ha fatto una scelta controcorrente. E tu sei il conduttore. Si, sei il conduttore de I piatti vostri”. Non ci vuole molto per capire che se il programma è minimalista anche la conduzione ne risente e visto che, come molte tue fan rilevano, sei alle tue prime esperienze di conduzione di un programma tutto tuo, diciamo che rischi molto, anche per inesperienza. Tra i vari commenti ho trovato ineccepibile quello di Laura S.:

“il bello della tv è il telecomando. se un programma nn piace, nn lo si guarda…è tanto semplice! le puntate a cui il critico si riferisce sono le prime registrate lo scorso mese e le possiamo considerare un po’ come se fossero delle puntate “pilota” che, grazie a Dio, hanno funzionato bene tanto che il programma è stato premiato con un allungamento in termini di tempo, arricchito con tante novità e reso più scattante nel ritmo. nn sarebbe la prima volta che un nuovo programma subisce degli aggiustamenti in corsa e migliora fino ad ottenere grande successo. il mio consiglio è di guardare le prossime che andranno in onda a partire da lunedì prima di stroncare un ragazzo talentuoso elegante e con tutte le carte in regola come andrea cocco. e basta col pregiudizio che chi ha partecipato ad un reality show per farsi conoscere debba essere per forza un incapace che vive solo di rendita della popolarità ottenuta! diamo spazio a volti nuovi in tv, belli come quello di andrea.

Caro Andrea Cocco del Grande fratello non so che numero, raccolgo il consiglio della tua fan Laura S. e, andando contro l’invito di tutte le altre fan, lunedì seguirò I piatti vostri per vedere quali migliorie avete apportato al programma dopo un mese di prove. Voglio pensare che anche le opinioni contrarie al programma abbiano aiutato la produzione e te stesso a migliorarvi. Vedremo. Nella puntata di ieri sera dal centro commerciale di Marcianise ho riscontrato gli stessi limiti delle prime puntate sia tuoi che del programma. Caro Andrea Cocco del Grande fratello non so che numero, riguardo ai limiti della tua conduzione che le tue fan giustificano come “educazione per far parlare gli altri” devo dire che la colpa principale ce l’hanno gli autori. Due righe sulla storia del piatto del giorno te le potrebbero scrivere. Un aneddoto legato ad un vip a cui piace quel piatto lo potrebbero trovare. Insomma, una storiella da raccontare, che faccia emergere la tua capacità di conduttore che non porge solo il microfono. Ma anche la produzione dovrebbe sostenere di più il programma. Va bene che la trasmissione è itinerante ed è girata a basso budget però almeno due cavalletti li potrebbero comprare, visto che l’uso prolungato delle telecamerine a mano provoca degli sgradevoli movimenti delle inquadrature contribuendo a generare una certa nausea a chi guarda il programma all’ora di cena.

28 risposte a "I piatti vostri, Andrea Cocco e il punto di vista delle fan"

  1. Susy 17 settembre 2013 / 17:51

    Ciao Akio,
    è tempo di rispolverare questo post, mi sa: non ti sarà sfuggito certamente nel nuovo palinsesto di arturo tv il ritorno di Andrea Cocco. Che ne pensi? Naturalmente bisogna vedere qualche puntata per capire se c’è qualcosa di nuovo e soprattutto più sostanza nel conduttore, dopo un anno (spero di serio studio). Un plauso sicuro per ora lo meritano Mattia Poggi e quelle due volpi di Trombetti e Stagno. Il primo per aver accettato, da conduttore e cuoco professionista e collaudato, di dare parte del suo spazio a Cocco, i secondi per avere col minimo rischio e dispendio di sostanze, stavolta, accontentato ed essersi garantito il ‘traffico’ delle fans di Cocco, sempre presenti e fedeli al bel faccino.
    Susy

    • akio 18 settembre 2013 / 13:30

      non l’ho ancora visto ma un conto è la conduzione da solo in studio e un conto è la partecipazione a Indovina chi viene a cena per dei servizi (da quello che ho capito). Quindi un compito più facile e possibile. Da Signorini a Studio 5 aveva detto che avrebbe lasciato la tv per fare l’attore. Boh e pure mah. Appena ne avrò vista qualche puntata ti farò sapere. le premesse per non essere un disastro come nel caso di questo post ci sono e se verranno confermate lo scriverò. Ciao, Susy!

      • Susy 20 settembre 2013 / 17:55

        Concordo Akio, le premesse e le facilitazioni forniti dagli autori, furbissimi, ci sono tutte affinchè vada tutto liscio stavolta, o almeno non si ripeta il disastro, come ricordi, dei piatti vostri. Sull’ospitata da Signorini non ero informata, ma non mi meraviglio di nulla, gossip e tv fanno pecunia facile. Ciao, Susy

  2. Susy 29 aprile 2013 / 10:34

    Salve Akio, mi aggiungo alle donne che non si fermano al bel faccino di Cocco. Ce ne sono molte di più delle sue fans, e soprattutto non fanno ‘traffico’ (Trombetti docet, ho seguito la vostra conversazione su twitter e ho scoperto questo post, furbino però l’autore per come se le ‘lavora’). Pessima conduzione quella di Cocco, ex gf-nonminteressachenumero, non ci si improvvisa in nessun mestiere, come dice lo stesso autore di arturotv nemmeno leggono quello che gli scrivono certi nuovi conduttori…. La vostra conversazione mi trova d’accordo e se i piatti vostri rimane un esperimento, è chiaro pure chi aveva visto lungo tra te e le fans. Direi che a mesi dalla fine e nonostante tutte le puntellature messe in corsa (una cabarettista, grandi nomi della tv gastronomica, gli stessi autori…) per farla reggere, la trasmissione e la conduzione si sono rivelate come da te descritto fin dalle prime puntate, i fatti ti danno ragione. Appunto le fans cosa vuoi che dicano? saltano alla gola di chiunque osi riportare sulla terra il loro idolo, perchè fanatiche appunto. Fatti un giro nella pagina facebook di Trombetti e vedi come ancora lo implorano di convincere Cocco a tornare (per la gioia dei loro ehm occhi …), perchè addirittura molte pensano che sia stato Cocco a rifiutare il prosieguo o altre conduzioni, renditi conto…

    • akio 29 aprile 2013 / 10:43

      Susy ti ringrazio molto. E’ inutile ripeter ciò che ho detto a Trobetti via twitter. Ripeto invece che le mie osservazioni sono da semplice telespettatore e in buona fede. Sono convinto che la tv la debba fare chi la sa fare o ha il potenziale per farla. Una conduzione è sempre una conduzione. Non si improvvisa. Sia di un programma come I piatti vostri o programmi più importanti. Il tuo commento mi ripaga a distanza di un anno. Grazie ancora, se ti fai riconoscere su twitter ti seguirò con piacere. O già ti seguo? Grazie ancoa e apresto, Akio (Fabrizio)

      • Susy 29 aprile 2013 / 14:43

        Ma grazie a te, che sei obiettivo e anche troppo buono, come scrive Dany, come telespettatore. Grazie a Dio si può parlare ancora tra non-improsciuttati. Ripeto che siamo in molti a pensarla come te, sul premiare la professionalità non si discute, in ogni ambito lavorativo, non vedo perchè la tv debba fare eccezione, c’è tanto lavoro serio dietro un programma. Al di là di Cocco, vedere in generale gente che viene messa a condurre senza arte nè parte non è diverso da mettere ai posti di comando gente incompetente ma con una bella faccia. Poi una possibilità non si nega a nessuno, a ragione nel caso di Cocco, gli autori hanno ben odorato nelle fans adoranti audience e seguito (hanno pure fatto da concorrenti…). Poi se nell’occasione il ragazzo si è rivelato un pezzo di legno, che deve fare km di gavetta e studiare, è chiaro che non aveva nemmeno potenzialità sue in fieri.
        Mi spiace, non sono su twitter, per principio non sono iscritta a nessun social forum, ma vi leggo e in alcuni account pubblici ‘capito’ per lavoro e/o per diletto. Se vuoi puoi riportare tu, anche da Trombetti, quello che scrivo qui.
        A presto, Susy

      • Susy 29 aprile 2013 / 14:49

        … aggiungo quello che non compare su, cioè che ‘per me và bene’ se vuoi riportare, ciao

    • akio 29 aprile 2013 / 20:22

      Lo vedi, grazie ad Andrea Cocco ho “guadagnato” una lettrice di grande qualità come te. Grazie ancora cara Susy! Seguirò con attenzione i tuoi commenti.

  3. Dani 21 ottobre 2012 / 17:13

    Ma dai, ma dai , sei stato pure troppo buono! Diciamoci la verità Andrea Cocco è un bellissimo ragazzo, educato, parla bene in italiano ma è un CANE (con tanto rispetto per i cani). Rigido come una statua di marmo, incapace di interagire… Oltretutto non viene nemmeno aiutato dalla trasmissione che è tra le più pietose offerte dal panorama televisivo.
    Se per MIRACOLO la trasmissione dovesse migliorare sarei dispostissima a cambiare idee, ma purtroppo credo che semplici migliorie non siano sufficienti (ma su anche l’audio, e dico l’AUDIO, è pessimo con quel sottofondo dei rumori del centro commerciale…).
    Buona serata

    • akio 21 ottobre 2012 / 18:53

      Cara dani, ma allora c’è qualche donna che non guarda solo il bel volto? Aldil+ della metafora canina che non posso sottoscrivere credo che hai ragione su tutta la linea e ti ringrazio di aver sottolineato i limiti di una trasmissione che è decisamente peggio del suo conduttore e non lo aiuta a fare esperienza. Comunque credo che cocco farà poco il conduttore e si butterà sulle fiction dove con la parte giusta e un copione qualche possibilità in più potrebbe averla.buona serata a te e grazie per il tuo commento!

    • akio 21 ottobre 2012 / 19:01

      Dani ma che bello il tuo blog!!!! Ora ho capito perché hai gayyo la metafora canina a te piacciono i gatti! Ahahahah! Grazie per il tuo commento che mi ha permesso di scoprirlo! Sei su twitter?

      • Dani 22 ottobre 2012 / 14:01

        Grazie sono contanta che ti piaccia! Sono cu twitter ma devo confessare che non lo uso quasi mai…

      • akio 22 ottobre 2012 / 14:26

        Ti chiedevo di twitter perché tutti i blog che mi interessano ora li seguo principalmente da lì mano a mano che mi arrivano gli aggiornamenti e poi un blog come il tuo secondo me interessa molto su twitter

      • Dani 22 ottobre 2012 / 14:46

        Dici? Allora forse dovrei usarlo di più… Come te scrivo il blog per passione, non ho sponsor o collaborazioni con nessuno. E’ il mio hobby, ma ci tengo molto ^_^

      • akio 22 ottobre 2012 / 15:07

        io con twitter mi diverto molto. Devi perderci un po’ di tempo all’inizio nello scegliere chi seguire poi se hai uno smartphone e ti arrivano gli aggiornamenti che ti interessano resti informata in tempo reale. Come writer è altrettanto divertente se trovi la tua misura quindi non solo linkare i tuoi post e nemmeno solo le cose che si scrivono su facebook tipo sto facendo questo ma a tua volta devi scrivere dei tweet interessanti a me il tuo abbinamento libri (romanzi) cucina gatti piace molto e sono certo che hai aneddoti da 140 caratteri. Si vede che il tuo è un blog di passione e sono quelli che mi piacciono anch’io lo tengo per quello quando non mi divertirò più saluto e faccio altro. Ciao.

  4. tuliapno nano 21 ottobre 2012 / 09:27

    ” laura s nn sai più come fare a convincere il critico a guardati e? Guarda caso la tua puntata va in onda settimana prossima, egocentrica che nn sei altri”
    akio, precisazione doverosa!

    • akio 21 ottobre 2012 / 10:59

      tulia, figurati, grazie della precisazione.

  5. Flavia Tornari Zanette 20 ottobre 2012 / 14:49

    Ho guardato la trasmissione solo le sere in cui l’amico Mariano era in giuria. Dopo di che, basta. Non ho nulla contro il conduttore, che (con buona pace delle fan) ho scoperto da poco provenire dal GF: è un programma che non ho mai visto in vita mia per assoluta mancanza di interesse nei confronti dei reality. So che qualche “gieffino” ha saputo farsi strada onorevolmente e auguro lo stesso anche a Cocco. Ma questo programma, pur non spregevole (in tv c’è di peggio), non è entusiasmante e non mi pare possa offrire al ragazzo grandi occasioni di far emergere i suoi eventuali talenti.

    • akio 20 ottobre 2012 / 15:36

      grazie flavia, consideriamolo un “errore” di gioventù di un giovane aspirante conduttore

      • roberta 2 novembre 2012 / 22:32

        caro akio di non so che numero, forse zero, prima di sparare su qualcuno che non ha neanche approfittato della notorieta’ immediata che gli avrebbe dato il GF, informati, perche’ Andrea ha aspettato piu’ di un anno prima di riapparire in tv, rifiutando tutte le stupidate e le ospitate che gli offrirono. Robi

      • akio 3 novembre 2012 / 09:57

        grazie dell’informazione

      • roberta 3 novembre 2012 / 18:15

        e’ stato un piacere

  6. rita sassi 20 ottobre 2012 / 13:18

    Mi viene da pensare che tu scriva per avere tante persone che ti rispondono come non hai mai avuto in vita tua…..tutto ciò grazie ad Andrea Cocco del grande fratello …. 11, devi riconoscere che ti ha dato molta visibilità!!!!

    • akio 20 ottobre 2012 / 13:27

      cara rita, questo blog c’è da quasi 10 anni e non ha mai avuto commenti quindi non lo tengo per quello. in quanto alla visibilità questo blog è stato più volte segnalato da giornali, tv, radio e testate on line. ricevo comunicati stampa dai più importanti uffici stampa del settore. sono contento di aver dato visibilità ad un giovane come andrea cocco.

      • akio 20 ottobre 2012 / 14:04

        e comunque il post su fiore manni di camilla store ha ricevuto molte più visite e commenti

  7. anna maria 20 ottobre 2012 / 12:45

    Condivido, e aspetto con curiosità la puntata di lunedì, per vedere le migliorie che sono state apportate al programma. Condivido il fatto che nelle puntate passate ci siano stati parecchi ‘limiti’.Non essendo un critico,ma solo una spettatrice,mi limito a giudicare in base al mio gusto e a quello che vedo.Sono comunque sempre disposta a cambiare opinione.Grazie.Anna Maria

    • akio 20 ottobre 2012 / 13:33

      Grazie! Anna Maria. Anch’io sono e sarò sempre disposto a cambiare idea. Se Andrea Cocco mi piacerà in altre trasmissioni sarò il primo a dirlo. In questa, per il momento, non mi piace. Grazie ancora a te perchè hai confermato che nelle puntate finora andate in onda ci sono stati parecchi limiti. Anch’io non sono un critico ma un telespettatore che esprime le sue opinioni come è naturale in un contesto pubblico dove chiunque può essere “criticato” figuriamoci Andrea Cocco e Akio. E’ esattamente come hai scritto tu: mi sono limitato a parlarne in base al mio gusto e a quello che vedo. Quella sul “Grande fratello non so che numero” è una battuta che uso per tutti gli ex concorrenti ed è ironica nei confronti del Grande Fratello che ne ha sfornati talmente tanti che un solo mondo dello spettacolo non basta.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.