Storiella (o parabola) sui secondi classificati (ma anche sui primi) ai talent show musicali

Caro Davide Mogavero, ieri alla cassa della libreria Mondadori di piazza Cola di Rienzo a Roma ho assistito ad un dialogo tra i due cassieri (un uomo ed una donna) che ti riguardava. Stavano parlando di un evento che la libreria ospiterà il giorno 21 (settembre, suppongo!) e il cassiere ha detto alla sua collega “Ci sarà il secondo classificato a XFactor; ma non a XFactor di quest’anno. Il secondo classificato a XFactor dell’anno scorso”. La cassiera ha replicato: “E chi è il secondo classificato a XFactor dell’anno scorso?”. Il cassiere ha scosso la testa come per dire “Non ne ho la più pallida idea” mentre la cassiera ha alzato lo sguardo su di me che con espressione ignara scuotevo la testa facendole capire “E che lei il 2 agosto 2012 vuole sapere da me chi è il secondo classificato a XFactor 2010? Boh e pure doppio Mah!”. Il silenzio è calato sulle casse della libreria, uno di quei silenzi che fanno riflettere. Io, blogger di lungo corso, mi sono sentito chiamato in causa da quell’interrogativo e quando la cassiera ha alzato lo sguardo su di me ho avuto la delusione di essere impreparato a rispondere alla domanda “chi è il secondo classificato a XFactor dell’anno scorso?”. L’orgoglio ferito di blogger televisivo ha fatto cominciare a lavorare la mia memoria. Intanto vediamo cosa s’intende per “anno scorso”. Anno televisivo, ovviamente. Quindi non si riferiscono all’edizione 2011. Niente, buio totale. Chi è il secondo classificato a XFactor dell’anno scorso? A sera, la ricerca su internet mi ha detto che XFactor 2010 è stato vinto da Nathalie Giannitrapani, che al terzo posto è arrivato Nevruz e che tu, Davide Mogavero, sei “il secondo classificato di XFactor dell’anno scorso”. La ricerca esclude definitivamente che l’interrogativo si riferisse all’edizione 2011 poiché al secondo posto dell’edizione “di quest’anno” si sono classificati I Moderni, un gruppo vocale, che dunque non poteva essere “il secondo classificato a XFactor dell’anno scorso”, detto al singolare dal cassiere. Caro Davide Mogavero, come direbbe il personaggio del prete Alfio nel film Un sacco bello di Carlo Verdone, cosa ci insegna questa storiella o parabola? Ci insegna che il vecchio interrogativo “Ma chi l’ha vinto il Festival di Sanremo l’anno scorso?” è ormai ampiamente superato dalla quantità di programmi musicali con gara che affollano i teleschermi italiani. Chi ha vinto Amici di Maria De Filippi del 2006?…. chi ha vinto XFactor del 2008?… e Io canto del 2010, chi lo ha vinto e chi è arrivato secondo? Chi ha vinto l’edizione 2008 di Ti lascio una canzone? Chi ha vinto l’unica edizione che sia mai andata in onda di Star Academy?”. Con domande di questo tipo ci si potrebbero alimentare diverse puntate di Chi vuol esser Milionario? de L’Eredità, di Reazione a Catena, di Avanti un altro, e di tutti gli altri quiz, o forse no. Sono domande troppo difficili per un quiz. Ecco cosa ci insegna questa storiella o parabola.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.