In Onda sulla neve a Roma: beato chi c’ha capito qualcosa

Caro Luca Telese, tu e Nicola Porro avete ospitato a In Onda (La7) il sindaco di Roma Gianni Alemanno, al termine di una tre giorni di fuoco-ghiaccio che ha visto la capitale paralizzata dalla neve, motivo per cui il sindaco è nella bufera delle polemiche. Vi siete divisi i compiti specificandolo nella vostra nota introduttiva che Porro avrebbe interpretato il ruolo del “buono” e tu quello del “cattivo”. Nella tua introduzione alla puntata però hai sottolineato che Alemanno in questi tre giorni è stato molto tempo in tv per alimentare la polemica con la Protezione civile sulla gestione dell’emergenza, trasformando l’evento atmosferico in una specie di reality. Questa affermazione ha lasciato il segno ed ha indirizzato la discussione verso un contraddittorio pirotecnico tra te e Alemanno. Nicola Porro, il “buono”, si è ben guardato da interrompere i vostri accesi botta e risposta, certo che il pubblico televisivo si stesse divertendo quanto lui. La tua tecnica di interrompere in continuazione Alemanno ha provocato la sua reazione vivace: “… smettila con queste provocazioni… Telese devi stare calmo perché io sono venuto qui a parlare e se devi fare un comizio io me ne vado…”. Non se n’è andato però, nemmeno quando, mentre mostrava i fogli che mostra da tre giorni in tv (quelli del bollettino neve della Protezione civile in cui ancora non ho capito se i dati erano in millimetri o in centimetri), tu lo hai interrotto dicendo: “li conosciamo…”. Di provocazione in provocazione gli hai ricordato che il precedente responsabile della Protezione civile Guido Bertolaso, tanto rimpianto da Alemanno, aveva detto che lo stesso Alemanno forse non avrebbe dovuto fare il sindaco. Anche in questo caso Alemanno ha incassato ribattendo con vigore che da Bertolaso certe considerazioni se l’è prese perché era uno che le cose le faceva. Nicola Porro intanto si limitava ad interrompervi per annunciare la pubblicità: “Oggi è questo il mio ruolo”. Si, il cattivo ha messo all’angolo il buono che in quanto tale non se l’è affatto presa; anzi, ne era compiaciuto! Ho creduto, erroneamente, che la discussione tra te e Alemanno degenerasse quando gli hai detto che il sindaco di Roma è il primo responsabile della Protezione civile in casi di emergenza. Alemanno non c’ha visto più e si è rivolto a te alzando la voce per accusarti di dire menzogne e spiegando che le responsabilità in questi casi sono condivise. Più lui alzava la voce più tu lo invitavi alla calma che, è risaputo scientificamente, è il modo per far scaldare ancora di più una persona al culmine dell’ira. Finalmente Nicola Porro trova il modo per inserirsi e fare una domanda da “buono”: “Sindaco, non si sente di chiedere scusa ai cittadini per qualcosa…?”. Alemanno ha risposto che chiederà scusa quando anche la Protezione civile chiederà scusa ai cittadini romani e al loro primo cittadino. Caro Luca Telese, l’aspetto meno esaltante di una trasmissione come In Onda di ieri sera, non è stato il fatto che in mezzo a tanta confusione non si è capito nulla di quello che avete detto e il fatto che non avete aggiunto nulla non solo alla polemica ma anche alla notizia “Neve a Roma”. La cosa fastidiosa è stata che il sindaco ti dava confidenzialmente del tu e tu gli rispondevi formalmente con un distaccato “lei”. Alemanno sottolineava quel “tu” per farci capire che vi conoscete da anni e che tra di voi c’è un rapporto consolidato di conoscenza tra giornalista e politico che lavorano a Roma. L’unica utilità della puntata di In Onda di ieri sera è che ora sappiamo che la prossima volta in cui vedremo una discussione animata tra te e Alemanno non dobbiamo preoccuparci che possa sfociare in qualcosa di più di una confusione buona solo per catturare qualche telespettatore che non sa che il sindaco Alemanno ti dà del tu.

***

Neve a Centocelle (Roma) 4 febbraio 2012 [ video di Akio ]

Annunci

4 risposte a "In Onda sulla neve a Roma: beato chi c’ha capito qualcosa"

  1. viga1976 6 febbraio 2012 / 11:42

    ma è consuetudine il tu,pensa ai titoli del giornale e di libero:silvio di qui ,silvio di là.A me infastidisce,assai.
    Si,ma cari amici di roma con tutto il bene che vi voglio,la neve in inverno arriva.Chiaramente porta dei danni.L’infantilismo dello scaricabarile,di quello che deve fare il giro delle sette chiese,se vuole sindaco la invito pure a casa mia visto che mia madre le dà ragione-con o senza accento eh?-però.mo avete rotto.’nnamo ragazzì

    • akio 6 febbraio 2012 / 12:22

      condivido in toto. stiamo facendo ridere. per un po’ di neve! è molto peggio quando piove! in quel caso facciamo piangere. la scelta di alemanno di fare la vittima sta peggiorando una situazione che non è gravissima. quelli che a frosinone sono rimasti 3 giorni senza luce al freddo dentro casa! con i frigo pieni di cose da buttare e via dicendo… a roma ci sono i centri commerciali e i negozi aperti, bar, io sabato sono andato tranquillamente in centro da centocelle…

  2. Massenzio 6 febbraio 2012 / 10:18

    Quindi il prode Gianni è partito bullo ed è tornato sbullonato?

    • akio 6 febbraio 2012 / 10:25

      gianni er bullo! ad un certo punto si è anche tirato su le maniche del maglione di pile ma poi telese lo ha sbullonato come hai giustamente detto tu con la sua insistenza…

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.