Spit, anche i rapper hanno il loro x factor

Caro Marracash, anche voi rapper crudi, duri e puri non avete resistito al fascino del protagonismo televisivo, anche perché Mtv vi ha fatto un’offerta che non potevate rifiutare: Spit, una specie di XFactor per rapper. In qualità di presentatore designato hai fatto da padrone di casa nello Spit Gala, preludio al programma vero e proprio che andrà in onda a marzo 2012. Spit è una gara tra rapper che, dato un tema, duellano l’uno contro l’altro armati di rime baciate improvvisate in un determinato periodo di tempo, secondo la tecnica hip hop del freestyle. La gara del Gala è stata animata dalla sfida tra quattro rapper già affermati, tali, Rancore, Clementino, Ensi e Kiave (è finita con un pareggio in finale tra Rancore e Clementino). Sembra sia stata una gara di altissimo livello qualitativo a giudicare dal numero di volte che tu al termine delle esibizioni hai detto: “bella raga… avete spaccato tutto… avete spaccato un casino…”. Anche il pubblico assiepato dietro la rete metallica che circonda l’arena-palcoscenico ha mostrato l’entusiasmo dei figuranti ben pagati. Caro Marracash, devo ammettere che fa un certo effetto vedere delle persone che battagliano rappando. I nostri parlamentari potrebbero appropriarsi del format, penso soprattutto a quelli più limitati che hanno contenuti di bassa lega. Le sfide di freestyle sapranno appassionare il pubblico perché dalla convulsa babele di concetti e parole accatastate alla rinfusa, alla fine qualcosa di interessante esce sempre fuori. Ma nonostante la forza dirompente delle battles tra freestyler il succo di Spit (che vuol dire sputo) è di essere una copia di genere di XFactor. Per il gala si sono accomodati sul divano dei giudici tre pezzi grossi dell’hip hop italiano Fabri Fibra, J-Ax e i Club Dogo che, in cinque, non sono riusciti a giudicare le esibizioni con frasi all’altezza di quelle di Arisa. Caro Marracash, non so se i fan dell’ hip hop saranno poi così felici di vedere il loro genere musicale preferito in prima serata sull’omologata ed omologante Mtv. Quello che so è che nel mare sconfinato di parole in libertà rappate nello Spit Gala, il contenuto più significativo lo ha espresso Fabri Fibra che durante la sua esibizione ha sfoderato questa rima baciata povera ma bella: “… eh… Marra-cash… sia-mo qui… per… alza-re un po’ di ca-sh…”. E a quanto pare Mtv ve ne alza di cash perché voi rapper ora fate anche i signorini buonasera per annunciare i loro programmi. Ieri J-Ax ha annunciato il film per adolescenti La peggiore festa dell’anno con uno stile per il quale ho solo una parola molto hip hop: spit.

3 risposte a "Spit, anche i rapper hanno il loro x factor"

  1. viga1976 29 dicembre 2011 / 11:18

    yo yo
    rimango sgomento non trovo la favella per fare un commento che te posso dì?BELLA Lì
    Insisti per un parere te lo spalmo come nutella,con un calcio sul se**re
    Vai dritto come martello,forte come un torello ,sai cosa hai fratello?Ti vesti e ti comporti da spaccone ma alla fine rimani un bambinello un tantinello co****ne

    Yo Yo!

    • akio 29 dicembre 2011 / 12:36

      yo yo viga fra-te-llo bella che rappi come un fringuello! yo yo!

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.