Io e Te di Rai 1: un programma dal quale mi sento escluso

Cara direttrice di Rai 1 Teresa De Santis, l’idea che mi sono fatto di Io e Te, il programma del daytime pomeridiano estivo di Rai 1, è che si tratta di un programma televisivo escludente, a partire dal titolo che inequivocabilmente rimanda al rapporto tra due persone. Io e te: e gli altri? So che potresti rimproverarmi di farne una sbagliata lettura letterale ma te lo ribadisco: per me, è un mio sentire, il titolo rispecchia esattamente quello che è l’obiettivo del programma ed io mi sento escluso.

Il conduttore Pierluigi Diaco mette al centro del programma il suo rapporto con gli ospiti siano o meno a lui conosciuti, siano o meno personaggi noti o gente comune. Il suo stile di conduzione è Diacocentrico, ovvero, nel parlare o intervistare gli ospiti lui aggiunge sempre e comunque il suo punto di vista, la sua lettura e soprattutto rilettura, come se volesse appropriarsi dei concetti espressi dagli interlocutori e rigirarli al pubblico in “formato Diaco”.

Io mi sento escluso da questo modo di condurre. Anzi, mi sento un intruso, in un dialogo tra una persona che si racconta in tv ed un conduttore che avvolge l’intervistato in una atmosfera ovattata prendendolo per mano e guidandolo nel labirinto dei pensieri che sta esprimendo fino all’uscita del concetto finito che però è il conduttore stesso a completare mettendoci del suo con la formula del “secondo me”, sempre seguita da una serie di complimenti e gratificazioni che Diaco distribuisce in quantità industriale. Cara direttrice di Rai 1 Teresa De Santis, Io e Te è a mio avviso un programma escludente non certo solo per quella mia lettura del titolo ma per come il conduttore interpreta alla lettera quel titolo. L’unico momento in cui mi dà la sensazione di voler includere il telespettatore è quando si bea di quanto è stato bello, emozionante, unico e significativo quell’incontro e lo fa come se stesse concedendo all’umanità tutta, un elisir di eterna felicità. Cara direttrice di Rai 1 Teresa De Santis, oggi mi sono sentito particolarmente escluso dal programma quando il conduttore ha chiesto all’ospite-opinionista Fanny Cadeo, perché una donna indossa un paio di scarpe gialle con spuntoni e tacchi altissimi e si è dato la risposta con un “secondo me” del tipo (metto tra virgolette il senso non la frase pronunciata) “secondo me se una donna indossa scarpe così l’uomo ha un po’ di timore che gliele possa tirare”. Ecco, io da un conduttore che fa questo genere di affermazioni mi sento profondamente escluso perché non riuscirei mai a pensare una cosa del genere figuriamoci a dirla su Rai 1. Cara direttrice di Rai 1 Teresa De Santis, tra le innumerevoli cose di cui si è beato Pierluigi Diaco nella puntata di oggi c’è stato anche il voler ricordare ai telespettatori che questo programma andrà in onda anche in autunno in seconda serata. E lo ha fatto parlando con un intervistato per dirgli che di quel tema ci sarà ancora possibilità di parlarne a tu per tu. Il conduttore di Io e Te Pierluigi Diaco però sa bene che ci sono dei telespettatori a guardarlo perché nel chiudere la puntata dice, puntando lo sguardo ammiccante verso il centro dell’obiettivo della telecamera: “Ci vediamo domani, Io e Te e Voi!”. Io, che mi sono sentito escluso per tutta la puntata, a quel “Voi” del conduttore, risponderò
non guardando più questo programma né nella versione estiva né in quella autunnale. Anche perché di sapere come mai Fanny Cadeo indossa scarpe gialle con i tacchi alti e gli spuntoni o di seguire un dibattito sul tema “si può restare amici dopo che una storia d’amore è finita?”, francamente posso farne a meno e dovrebbe farne a meno anche la rete ammiraglia della prima azienda culturale italiana.

Annunci

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.