Amici di Maria De Filippi entra nella giusta dimensione; quella di Real Time Tv.

Cara Maria De Filippi, nessuno mi toglie dalla testa che la scelta di trasmettere su Real Time Tv la fascia quotidiana di Amici (dal 13 gennaio 2014), sia dettata solo da un motivo: il programma a quell’ora ormai non faceva più gli ascolti necessari a rimanere in palinsesto su Canale 5. Il limone che finora avete spremuto non vi dà più il prezioso succo e sono rimaste solo le gocce. Forse più che di limone è meglio parlare di maiale di cui, secondo l’antico adagio contadino, non si butta via niente. Così, tu e Mediaset, vi siete improvvisamente accorti che sul digitale terrestre ci sono tante emittenti di “editori terzi” a cui potete vendere parti del maiale che non va più bene per la vostra salumeria. Il tutto condito da entusiastici comunicati stampa e dichiarazioni. 

Mediaset comunica: 

MEDIASET E FASCINO APRONO ALLA PRODUZIONE DI CONTENUTI PER EDITORI TERZI IN CORSO UN ACCORDO PER IL DAY TIME DI “AMICI” LUNEDI’-VENERDI’

Alla luce della grande capacità produttiva sia in termini qualitativi che quantitativi espressa in questi anni da Fascino, partecipata da Mediaset al 50%, i soci hanno deciso di esplorare una nuova strada di sviluppo: sperimentare la produzione di contenuti anche per editori terzi, attività già svolta con successo da Mediaset sia con la realizzazione di vari canali satellitari sia con estensioni di Grande Fratello.
Ora, nel nuovo scenario competitivo caratterizzato dalla moltiplicazione dei canali che rende sempre più centrali i contenuti video, l’operazione coinvolge a livello sperimentale anche Fascino: grazie agli investimenti sostenuti negli anni e grazie all’importante lavoro di Maria De Filippi, “Amici” è diventato infatti un prodotto e un brand televisivo di alto valore, declinabile in diverse forme distributive.
I soci di Fascino hanno quindi avviato un accordo per la striscia di “Amici” di day time lunedì-venerdì – senza presenza in video di Maria De Filippi -con il gruppo televisivo Discovery Italia.
Si tratta di un’operazione innovativa che non tocca il cuore di “Amici”, la diretta del sabato pomeriggio e le puntate di “prime time” sempre in onda in esclusiva su Canale 5 ed entrambi condotti da Maria De Filippi. 

Cologno Monzese, 25 novembre 2013

da mediaset.it/corporate/salastampa

Tu, invece hai manifestato la tua soddisfazione, condita di modestia, a Silvia Fumarola di Repubblica:

“Sono orgogliosa che una rete sia interessata a un prodotto e abbia deciso di comprarlo. Amici è nato tredici anni fa, è il talent più longevo: piano piano è cambiato seguendo le indicazioni e i gusti del pubblico. Il contenuto, secondo me, è diventato più importante del mezzo: se Amici è diventato un piccolo brand lo è diventato a prescindere da me. Il passaggio su Real Time è un bel rischio, bisogna vedere se ho ragione, se il contenuto conta più del mezzo che lo trasmette. Se Amici ha saputo farsi amare dal pubblico, allora vuol dire che vale indipendentemente da me e significa anche che Fascino può riuscire a produrre programmi senza Maria De Filippi in video”.

Cara Maria De Filippi, la precisazione “a prescindere da me” non è irrilevante. La fascia quotidiana sarà confezionata senza la tua presenza in video perché così Mediaset si garantisce la esclusività della tua immagine, della quale sembra non poter fare a meno. Nell’intervista a Repubblica spieghi in dettaglio tutti i motivi per cui quella parte del talent show avesse bisogno di trovare uno spazio che Canale 5 non poteva offrirgli. Tutte motivazioni e spiegazioni assolutamente fondate dal tuo punto di vista di ideatrice e produttrice del programma. Dal mio punto di vista di telespettatore che non ha mai amato Amici di Maria De Filippi trovo che la collocazione su Real Time Tv darà al programma una giusta dimensione.
In un palinsesto fatto di programmi confezionati con il fiocchetto e trasmessi come una bibita del distributore automatico, Amici di Maria De Filippi io ce lo vedo benissimo. Tra una torta coloratissima di Buddy Valastro e una pitturata coloratissima di Barbara Gulienetti le tutine colorate degli allievi della scuola di Amici ci staranno benissimo. Tra un Gordon Ramsey che sbraita in Cucine da incubo e le concorrenti urlanti di Pazzi per la spesa, i ragazzi ululanti di Amici non sfigureranno. Una parte importantissima di Amici è quella in cui mostrate la vita nella scuola. Le difficoltà della convivenza, le problematiche piccole e grandi nei rapporti tra i concorrenti non sono poi così diverse da quelle che il pubblico di Real Time ritrova in Breaking Amish. La storia del programma ci insegna che i concorrenti di Amici entrano nella tua scuola con dei look poco adatti allo show business. Nel corso degli anni abbiamo visto le profonde trasformazioni a cui sono stati sottoposti i pochi talenti che sono divenuti popolari. I concorrenti dell’edizione 2013 in tal senso saranno più fortunati. Andando in onda nel day time su Real Time Tv potranno sfruttare gli influssi positivi di Clio per il trucco, Tabatha mani di forbice per il parrucco, ed Enzo e Carla per l’abbigliamento. Cara Maria De Filippi, non vedo l’ora che Real Time inserisca Amici di Maria De Filippi nell’elenco dei suoi programmi accanto a Abito da sposa cercasi XXL, Grassi contro magri, Sepolti in casa, Non sapevo di essere incinta e tutte le altre delizie trasmesse da questa rete. Ho sempre avuto il dubbio che Real Time Tv fosse una rete sopravvalutata da pubblico e critica. Da gennaio, quando ospiterà il day time di Amici, ne avrò finalmente la certezza.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.