Il mio primo ed ultimo sabato tra Altrimenti ci arrabbiamo e Amici di Maria De Filippi 12

Cara Milly Carlucci, preferisco uno show nato vecchio come il tuo Altrimenti ci arrabbiamo ad uno show vecchissimo spacciato per ultramoderno come Amici di Maria De Filippi 12 e dico 12! (il sabato in prima serata rispettivamente su Rai 1 e Canale 5). E poi Maria De Filippi non ha bisogno di difensori perché ha un difensore del calibro di Rosario Fiorello (@edicolafiore) che è sceso in campo a favore dei ragazzi in tutina di forza contro quei cattivoni che commentano Amici su twitter: “Ma quanto sono bravi sti commentatori su twitter. Tutti fenomeni… da casa, seduti sul divano #amici12”. Dopo un tweet così non potevo che parteggiare per te indipendentemente dalla qualità del programma. Poi però ti ho preferito anche per quella.

La De Filippi ha sfoggiato dei super ospiti che sembravano usciti da Scary Movie: un Harrison Ford con l’aria da pensionato; un Fabri Fibra che ha urlato al concorrente Moreno “finalmente un po’ di rap italiano ad Amici!”; una Sabrina Ferilli spaparanzata in poltrona anziché sul divano; una Gianna Nannini che un giorno potrà dire alla figlia “mamma ha duettato con un concorrente sconosciuto di Amici”; un Marco Mengoni che ha trasmesso tutta la sua agonia duettando con un concorrente sconosciuto di Amici; una Maria De Filippi genuflessa davanti a Fabri Fibra per dirgli che lei solo da quest’anno (perché c’è un rapper ad Amici) ha capito quanto sia faticoso fare del rap e visto che ora anche lei ha capito il rap allora si sente di dire che il rap ha la stessa dignità autorale dei cantautori; una Maria De Filippi genuflessa davanti a Marco Mengoni per dirgli “sei bravissimo, ti meriti tutto il successo che hai”. Dell’ospitata del profeta Matteo Renzi ho scritto prima di vederlo e dopo averlo visto dico che il mio post preventivo è stato decisamente troppo benevolo. Cara Milly Carlucci, il tuo format non lascia grandi spazi ai colpi di scena a cominciare dalle frasi di circostanza con cui si esprimono i tre giudici Ricky Tognazzi, Teresa Mannino e Cristina Parodi. In particolare le due conduttrici televisive hanno continuato sulla china della totale inconsistenza intrapresa in questa stagione televisiva conducendo due programmi flop su La7 (la Mannino ha al suo passivo anche la sbiadita conduzione del nuovo Zelig low cost di Canale 5). Visto che gli allenatori dei vip di Altrimenti ci arrabbiamo sono dei bambini, Cristina Parodi ad ogni commento ci ricordava che ha dei figli: “per come sono abituata con i miei figli, 7 è un bel voto… temo molto il giudizio dei miei figli… ho una figlia che fa ginnastica ritmica” (tutte frasi da me twittate con l’hashtag #sapevatelo). Cara Milly Carlucci, il mio naturale rifiuto di Amici mi fa preferire Altrimenti ci arrabbiamo anche se il tuo cast è debolissimo: Amadeus che fa la musica, anzi, i rumori, con la bocca; Nicoletta Romanoff che balla anziché fare la ginnastica ritmica; Gianfranco Vissani che dovrebbe ballare il tip tap ma fa principalmente da accompagnatore alla sua piccola istruttrice per consentire al regista di fare l’inquadratura del vecchio spot tipo il gigante e la bambina (“Giganteee… pensaci tuuu! Ci penso io); Maria Grazia Cucinotta cantante della baby rock band che sussurra Mamma Mia degli Abba; Nino Frassica che maltratta la batteria. Il resto del cast è talmente debole che non mi sembra utile citarlo per non dare ragione a chi dirà che è meglio Amici 12. Cara Milly Carlucci, niente mi avrebbe impedito di continuare a vedere il tuo Altrimenti ci arrabbiamo visto che nel cast hai inserito una vip che “ti ho raccomandato” durante le olimpiadi di Londra 2012, dicendoti che era lei a meritare di partecipare a Ballando con le stelle e non Federica Pellegrini come si vociferava. Parlo della tuffatrice Tania Cagnotto. L’entusiasmo per la vostra scelta però è stato del tutto attenuato dalle cifre circolate sul suo compenso. Anche perché, oltretutto, mi è venuto il dubbio che non abbiate scelto Tania Cagnotto per la sua freschezza e simpatia contrapposta alla personalità troppo immersa nel gossip di Federica Pellegrini. Non è che avete puntato su Tania Cagnotto solo perché non potevate permettervi di pagare il compenso di Federica Pellegrini? Cara Milly Carlucci, il primo scontro con Amici di Maria De Filippi 12 lo hai perso: tu hai fatto 4 milioni di telespettatori pari ad un 17% di share e lei ha superato i 5 milioni di telespettatori pari ad un 23% di share). Ma da sabato prossimo togli anche la mia presenza: non ce la farei a seguirti con quel dubbio nella testa.

4 risposte a "Il mio primo ed ultimo sabato tra Altrimenti ci arrabbiamo e Amici di Maria De Filippi 12"

  1. teledeliri 9 aprile 2013 / 08:44

    “i tre giudici Ricky Tognazzi, Teresa Mannino e Cristina Parodi”
    Diobono che orrore. Alvaro Vitali era occupato?

    • akio 9 aprile 2013 / 08:50

      alvaro vitali non si sarebbe abbassato a fare il giudice ma avrebbe potuto fare il concorrente

  2. viga1976 9 aprile 2013 / 08:33

    e ti sei dimenticato Siani- dicasi siani- che con l’entusiasmo immotivato di siani fa battutine alla siani.
    TERIBBBBILE

    • akio 9 aprile 2013 / 08:38

      non ho dimenticato Siani l’ho volutamente saltato. Non parlo di personaggi minori.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.