Focus Tv, per fare una scorpacciata di documentari

Caro direttore dei canali intrattenimento factual di Switchover Media Fabrizio Salini, l’esordio di Focus Tv (canale 56 del digitale terrestre) è una delle note positive dell’estate televisiva 2012. Farla partire a fine luglio è stata una brillante intuizione perché nel deserto di proposte delle emittenti tv, grandi e piccole, il telespettatore che cercava qualcosa da vedere a qualsiasi ora l’ha trovato in Focus Tv, una fonte che sforna a ciclo continuo documentari di vario genere. L’editore Switchover Media, ingaggiandoti dopo le tue esperienze come direttore dei canali intrattenimento di Fox Italia e di Sky Uno e Sky Cinema ha detto chiaramente che vuole fare tv sul serio. Sul digitale terrestre avete già lanciato Giallo (canale 38), K2 (canale 41), Frisbee (canale 44) (questi ultimi due canali dalle ore 22 lasciano spazio al “canale” Seratissima che trasmette tre ore di vecchie sit-com familiari come I Robinson, Casa Keaton e Tre cuori in affitto). Per vedere Focus Tv non bisogna essere dei patiti di documentari ma dopo le prime settimane di programmazione è chiaro che anche durante l’autunno-inverno se si vorrà fuggire dalla melma della tv generalista, Focus Tv offrirà sempre una proposta alternativa. Ieri mi è piaciuta la puntata dedicata a New York della serie Le città segrete. E in prima serata ho apprezzato le serie storiche Segreti di guerra e Gli archivi ritrovati. Il documentario è un genere televisivo che può essere considerato un “bene rifugio” in tempo di crisi dell’offerta. I primi passi di Focus Tv sono molto promettenti per la varietà degli argomenti e dei programmi. Oltre ai documentari storici ci sono quelli “planetari” come La storia dell’universo, In principio era la terra, La terra dopo l’uomo, Megadisastri (il racconto su basi scientifiche degli eventi più catastrofici che potrebbero investire il nostro pianeta). Per gli appassionati del genere “mistery” trasmettete I segreti del tempo e A caccia di Ufo. Chi ama i documentari avventurosi seguirà Gli eroi dei ghiaccio Himalaya e SOS Squali. E poi ci sono i documentari scientifici classici di Ai confini della scienza (dall’attività incontrollabile dei super vulcani, ai segreti dei viaggi sulla Luna; dalle traiettorie degli asteroidi ai misteri delle piramidi). Trovo interessante anche Bella scoperta! – Antiche invenzioni (in cui si racconta la genesi di famose invenzioni e opere ingegneristiche e architettoniche). Decisamente meno interessante la serie Fatti a fette in cui un affettatore di oggetti li sega a metà per scoprire come sono fatti (boh e pure mah). Caro direttore dei canali intrattenimento factual di Switchover Media Fabrizio Salini, in attesa di vedere la programmazione autunno-inverno, che mi aspetto più ricca e varia, per il momento ti ribadisco tutta la mia soddisfazione per la presenza di Focus Tv nel panorama televisivo italiano. Chi ha Sky difficilmente si troverà mai a pronunciare una frase che noi telespettatori free pronunciamo spesso “stasera non c’è proprio niente in televisione”, ma anche qualora gli capitasse una serataccia, può sempre buttarsi su Discovery Channel e su History Channel. I telespettatori del digitale terrestre, nel loro piccolo, d’ora in poi potranno buttarsi su Focus Tv dove qualcosa da vedere lo troveranno sempre a tutte le ore; anche solo per concedersi un intervallo tra un brutto talent show e una brutta fiction o tra un brutto tg e un brutto talk show.

5 risposte a "Focus Tv, per fare una scorpacciata di documentari"

  1. Salvatore Marino 5 gennaio 2014 / 06:30

    Perché su Focus TV inserite le domande le risposte che un vecchio rimbambito, ma non tanto, non fa in tempo a leggerne neppure la metà? I motivi possono essere: 1) non ve ne può fregare più di tanto; 2) avete “dosato” il tempo lettura su qualcuno che è nel Guinness dei Primati per la velocità di lettura. Infine per più di metà dei lettori le DR in TV non servono proprio a NULLA. Grazie per aver letto, se avete mai fatto in tempo……

    • akio 5 gennaio 2014 / 13:02

      Salvatore è verissimo! Ma come si fa a non accorgersene? C’è solo una spiegazione: chi fa Focus Tv non guarda Focus Tv.

  2. Alex 1 settembre 2012 / 15:40

    Ho scoperto focus ad agosto quasi per caso e da allora lo sto guardando ininterrottamente.Veramente un’ottima idea questo canale che ci risparmia le colossali perdite di tempo su altre emittenti….io avrei il problema inverso di cercare documentari già trasmessi e che non sono riuscito a vedere ma si possono trovare su you tube?In particolare sono interessanti i documentari sullo spazio..(megadisastri) e sulla terra…Spero che Focus possa crescere e prosperare….altrimenti non ci resterebbe che Piero Angela.Alex

  3. Franco 26 agosto 2012 / 08:13

    Bel canale ma adesso i documentari si ripetono quasi da due mesi.
    Sempre gli stessi.
    Per attirare spettatori deve avere un ricambio almeno ogni due settimane.
    Poi annunciano anteprime che non danno mai.

    • akio 26 agosto 2012 / 09:33

      Franco, la ripetitività è una delle caratteristiche dei canali tematici anche quelli a pagamento ripetono ciclicamente i programmi in diverse fasce orarie per consentire al pubblico di vederli quando possono. è vero che il ricambio dovrebbe essere più frequente come dici tu almeno ogni 2 settimane ma siamo in piena estate e Focus Tv è in fase sperimentale una fase che mi sento di promuovereanche in confronto alla ripetitività e alla brutta programmazione delle grandi emittenti. vedremo se da settembre Focus crescerà e manterrà le promesse sui nuovi programmi. però credo sia giusto darle il tempo di crescere e di sperimentare visto il buon inizio. prontissimo tra qualche mese a evidenziare i limiti che tu dici se diventeranno “strutturali”. ciao e a presto, Akio.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.