Carlo Conti, in versione cantante, ospite di Bella Ma’: la Rai fa squadra ma per avere risultati a lungo termine serve sostanza e qualità tutti i giorni.

Carlo Conti oggi è stato ospite in versione cantante a Bella Ma’ (Con il nastro rosa e C’era un ragazzo). Colpaccio di Diaco (o di chi per lui), va detto. E pure con un finale in cui lancia Tali e Quali così: “Sabato mica vorrete vedere Maria De Filippi e C’è posta per te? Ciao! Maria! Un bacio!”.

Il genere intrattenimento Rai punta sui suoi Top Player per sostenere il nuovo corso degli show di Rai 2. Strategia che con qualche buon risultato di share e una convinta campagna stampa a sostegno può essere vincente. A breve.

Difficile però da sostenere a lungo termine. Poi serve sostanza strutturale in ogni singolo programma per consolidarsi e, soprattutto, servono ascolti che aumentino la media di rete in ogni fascia. Prima o poi Fiorello, come fa sempre, si stancherà di fare Viva Rai 2 e che ci metti poi a fare il 14% tutti i giorni?

E, ancora. Non è che Carlo Conti, Amadeus e Milly Carlucci possono andare una volta a settimana a sostenere Diaco fino a che non farà l’8% di share tutti i giorni.

Bella Ma’ ha avuto modifiche sostanziali che hanno prodotto un minimo di risultato di ascolti. Ma siamo a livello di quelli che faceva Detto Fatto con Bianca Guaccero, programma giustamente chiuso per bassi ascolti e perché aveva detto e fatto tutto.

La nota positiva è che la Rai fa squadra per alzare gli ascolti di Rai 2 e per darle una identità solida, duratura e redditizia in termini di ascolti. Ma è uno sforzo che deve andare a braccetto con la qualità dei programmi e delle conduzioni.

Oggi ho apprezzato l’esibizione di Carlo Conti a Bella Ma’ seduto a cantare due canzoni da falò sulla spiaggia. Certo, subito dopo ho cambiato canale perché non avrei retto Adriana Volpe che, sembra impossibile, ritengo più fastidiosa di Pierluigi Diaco.

Però dai, la cosa positiva è che con Carlo Conti cantante sono riuscito a guardare 10 minuti di Bella Ma’ senza sentire delle fitte al fegato.

Pubblicità

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.