Come è social Mediaset

Caro vice presidente e amministratore delegato Mediaset Pier Silvio Berlusconi, nella settimana del Festival di Sanremo 2016, Rai 1 ha fatto in media il 50% di share di ascolto con punte di 11 milioni di telespettatori lasciando alla concorrenza, le reti Mediaset in primis, le briciole. Mediaset ha brillato per la sua assenza: nessuna contro-programmazione.

Davanti ad una resa incondizionata di questo genere almeno dovreste avere il buon gusto, non dico di stare zitti e mosca, ma almeno di non provare a sminuire il successo eclatante della concorrenza su di voi. Stefano Ventura (Responsabile Social Media #MEDIASET @social_mediaset come scrive sulla sua bio twitter), mentre Rai 1 faceva quei numeri, scriveva questo tweet:

Avvisate il conduttore ssoscial che non ha l’hashtag, o meglio asciatagg ;), in TT (supponendo sappia che vuol dire).

Caro vice presidente e amministratore delegato Mediaset Pier Silvio Berlusconi, a parte il fatto che erano le ore 00:04 (forse il botto su twitter il Festival e Rai1 lo avevano già fatto), ho trovato questo tweet inopportuno e poco elegante,  e con l’ironia del blogger tv che avrebbe voluto commentare in contemporanea un programma forte di Canale 5, l’ho fatto notare al Responsabile Social Media #MEDIASET(@social_mediaset) che fino ad allora mi seguiva su twitter:

“Caro @Ventura_Stefano invece di pensare ai tweet di @RaiUno #Sanremo2016 pensa a Mediaset in ferie da 1 settimana siete tele-condominio” [tweet].

Ed ho sottolineato, con una ironia in sintonia con quella che Stefano Ventura ha rivolto a Carlo Conti:

“Da una settimana @RaiUno @giankaleone #Sanremo2016 spiezza in 2 Mediaset i cui dirigenti si consolano con l’aglietto” (inserendo il tweet di Ventura nel mio).

Il Responsabile Social Media #MEDIASET(@social_mediaset), piccato, ha preso alla lettera il verbo pensare e mi ha scritto:

“@carotelevip Io penso quello che mi va di pensare, si chiama LIBERTA’ di pensiero e critica. O solo tu pensi di avere diritto di critica?” [tweet].

Caro vice presidente e amministratore delegato Mediaset Pier Silvio Berlusconi, capisci che da un responsabile social di una grande azienda dei media non me l’aspettavo una risposta così poco social e dirglielo era il minimo ( e di certo non con l’intento di rivolgergli una provocazione personale):

“@Ventura_Stefano risposte da asocial network. Le tue critiche alla concorrenza sono poco eleganti. Io sono solo un blogger; tu no” [tweet] … ahahah in questo caso “pensare” vuol dire “stai a rosicà”. Anche a #PierSilvio non importa del social ma solo degli ascolti” [tweet].

Fare il solo tuo nome con hashtag, deve avergli provocato un sussulto e ha battezzato come “provocazione” un semplice scambio tweet tra un blogger tv (che seguiva!) ed il Responsabile Social Media #MEDIASET(@social_mediaset):

“@carotelevip ho scritto un dato di fatto, non era in TT. Forse non te ne sei accorto… Punto. Alle provocazioni invece sorry non rispondo… [tweet] @carotelevip mi spiace, come già scritto, alle provocazioni non rispondo. Passo e chiudo. Saluti” [tweet].  

Caro vice presidente e amministratore delegato Mediaset Pier Silvio Berlusconi, vista la capacità di interloquire via twitter del Responsabile Social Media #MEDIASET(@social_mediaset) ho espresso la mia perplessità:

“@Ventura_Stefano se mi consideri un “provocatore” sei dirigente nel posto sbagliato @social_mediaset Passo ma non chiudo” [tweet]

una battuta, nello stile del mio blog e e dei miei tweet mai offensivi ma pepati come un blogger tv indipendente deve fare. Lui ha valutato i miei tweet  come una provocazione

“@carotelevip ripeto, mi spiace, alle provocazioni personali di questo tipo non rispondo. Passo e chiudo” [tweet].

Caro vice presidente e amministratore delegato Mediaset Pier Silvio Berlusconi, ti garantisco che nessuno dei miei post e nessuno dei miei tweet vengono scritti per provocare qualcuno. La comunicazione social richiede la capacità di capire chi c’è dietro alla tastiera. Davanti ad un responsabile social di una azienda così importante che “passa e chiude” il dialogo con un blogger di settore che fino a quel momento “seguiva” ,  ho sentito forte l’impulso di coinvolgerti direttamente sulla questione di merito per cui ho scritto direttamente a te sperando che @social_mediaset ti girasse la mia domanda:

“Caro #PierSilvio @social_mediaset concordi che è poco elegante un tweet così mentre @RaiUno fa il 50% di share?” [tweet] (inserendo il tweet di Ventura nel mio).

E’ stata la goccia che ha fatto traboccare la pazienza social del Responsabile Social Media #MEDIASET(@social_mediaset) che ha smesso di seguirmi. Ad una azione così incomprensibile ho replicato:

“Ahahah spettacolo! @Ventura_Stefano responsabile @social_mediaset smette di seguirmi per uno scambio tweet. Se mi blocca fa Strike!”. [tweet]

Inutile dire che non solo ha “fatto Strike” con il suo profilo

“Bloccato da @Ventura_Stefano @social_mediaset per una critica a tweet sui TT di #Sanremo2016 che fa il 50% di share #PierSilvio” [tweet]

ma mi ha fatto bloccare anche dal profilo twitter @social_mediaset.
Caro vice presidente e amministratore delegato Mediaset Pier Silvio Berlusconi, era il 30 aprile 2015 quando @Ventura_Stefano ha iniziato a seguirmi su twitter nonostante le mie perplessità:

“@Ventura_Stefano sei proprio sicuro che mi vuoi seguire? L’hai letto qualche mio tweet e post su #Mediaset?” [tweet].

Lui era stato molto social:

“@carotelevip seguo anche chi magari la pensa diversamente da me 😉 Sarebbe triste se non fosse così…” [tweet].

Nell’ augurargli buon lavoro avevo precisato  

“@Ventura_Stefano bene. Io sono indipendente senza editore e blogger “puro” vecchio stampo. Buon lavoro a te al tuo staff @social_mediaset” [tweet]

e lui si era detto entusiasta:

“@carotelevip @social_mediaset E meno male che qualche blogger indipendente e “vecchio stampo” c’è ancora!!!” [tweet]. 

Caro vice presidente e amministratore delegato Mediaset Pier Silvio Berlusconi, ecco come è stata social con me la tua Mediaset.

Un anno prima

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , ,

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: