Come è fatto il cibo, il programma che ci ricorda che anche di merendine è fatto l’uomo dei paesi sviluppati

Caro direttore di Focus Tv Fabrizio Salini, da due anni a questa parte, la stagione estiva mi porta con maggiore frequenza a premere il pulsante del canale 56 del digitale terrestre per vedere Focus Tv. E’ inutile dirti che mi pento e mi dolgo di non essere così assiduo anche nel periodo autunno-inverno.

Non credo di essere il solo che ha un comportamento del genere.

La fuga dai primi 9 tasti del telecomando è inevitabile all’inizio delle estate televisiva, periodo in cui il mio zapping comincia direttamente dal canale 22 del digitale terrestre, e cioè da Iris e poi a seguire Rai 5, Rai Movie e via dicendo (ieri è stato un pomeriggio piovosissimo di metà giugno e ho rivisto per la centesima volta Febbre da cavallo su Rai Movie). Su Focus Tv in questo periodo sto seguendo queste serie di documentari: Brasile 2014 i segreti del calcio, Mega navi, Antico Egitto, Storia dell’universo, Viaggio al centro della Terra, History of the world, Megacostruzioni e perfino qualche puntata di Alieni nuove rivelazioni. Dal lunedì al venerdì dalle 20.25 alle 21.15, non mi perdo una puntata della terze serie di Come è fatto il cibo. Nulla come una puntata di questo semplice programma ci fa rendere conto di quanto la produzione industriale del cibo confezionato sia una parte indissolubile della nostra vita di cittadini dei paesi cosiddetti sviluppati. Ogni puntata di Come è fatto il cibo è un un po’ una seduta di autoanalisi sul rapporto che abbiamo con il cibo di tipo industriale che riempie gli scaffali dei supermercati e le nostre dispense. Che si tratti di dolci, pesce, carne, pasta, sughi, succhi di frutta, caramelle, yogurt, gelati, bibite e tutto quello che è possibile impacchettare, Come è fatto il cibo ci mostra il processo produttivo meccanizzato in tutta la sua crudezza; ammassi di materia prima che vengono ammassati secondo le più accurate tecniche di lavorazione e conservazione per permetterci di avere il nostro cibo confezionato quotidiano. Caro direttore di Focus Tv Fabrizio Salini, in tv le trasmissioni sulla buona cucina e la sana alimentazione sono la stragrande maggioranza, a tutte le ore, su tutte le emittenti, con cuochi e chef di tutti i generi a ripeterci quanto sia importante “mangiare bene”. Ogni puntata di Come è fatto il cibo mi fa pensare che se è vero il vecchio detto “siamo ciò che mangiamo”, vuol dire che siamo anche un bel po’ di cibo confezionato e non solo il cibo meraviglioso che ci propongono i programmi televisivi di cucina pieni zeppi di spot di cibo industriale confezionato. E per non pensarci, io mi mangio una merendina.

Annunci

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...