Calciatori giovani speranze sfrutta bene la scia di Ginnaste Vite Parallele

Caro centravanti della squadra allievi nazionali della Fiorentina Diomandè Cedric Gondo detto Cedric, stasera sapremo se sarai promosso nella squadra Primavera. Ieri è andata in onda la vostra sconfitta in semifinale ai rigori contro la Sampdoria e quindi non vi giocherete la finale scudetto di categoria. Ma voi il vostro scudetto lo avete vinto. Grazie al programma Calciatori – Giovani speranze siete più popolari di molti giocatori di Serie A. Il vostro docu-reality sportivo non mi piace quanto Ginnaste – Vite parallele ma è migliorato molto rispetto alle prime settimane di programmazione. Anche se siete dei ragazzi di 16 anni siete sempre dei calciatori che aspirano a diventare dei professionisti e che scimmiottano molti comportamenti dei loro idoli. Questo aspetto inizialmente mi ha allontanato dal programma.

Non era invitante vedervi “assaggiare il terreno di gioco prima della gara” con le cuffie e l’iPod “per trovare la concentrazione” come fanno i calciatori di Serie A (i virgolettati risuonavano nelle mie orecchie con la voce di Fabio Caressa e questo peggiorava la cosa). Poi però il programma ha seguito l’esempio di semplicità e spontaneità di Ginnaste Vite Parallele e, nonostante il dietro le quinte del mondo del calcio sia meno interessante di quello della ginnastica, vi ho seguito con continuità anche perché siete presentissimi nel palinsesto di Mtv Italia (la domenica pomeriggio e dal lunedì al venerdì alle 15.10 e alle 19.30 e il venerdì la puntata speciale alle 22.00 su MTV Italia canale 8 Dtt). Tu sei stato tra i protagonisti assoluti del programma. Colui che sembrava deputato al ruolo di protagonista era “capitan Saverio” ma poi si è infortunato e il docu-reality ha puntato tutto su te, “Rosa”, “Everton”, “Capizzi”, “Axel” e “Mister Guidi” e voi avete tenuto alto il livello di interesse senza esagerazioni da telecamera. E questo è un risultato da sottolineare perché il mondo del calcio è meno propenso a farsi mettere a nudo rispetto agli altri sport. Il calcio-scommesse ha allontanato molti italiani dalla passione per questo sport. Una trasmissione come Calciatori dà un importante contributo all’immagine di tutto il movimento calcistico italiano e fa sperare che i giovani calciatori abbiano l’intelligenza di ispirarsi solo a modelli positivi. Caro centravanti della squadra allievi nazionali della Fiorentina Diomandè Cedric Gondo detto Cedric, nei sei mesi in cui le telecamere hanno raccontato la vostra vita sportiva, scolastica e affettiva lontano da casa, molti aspiranti calciatori si saranno identificati con voi. E, pensando alle migliaia di ragazzi (e genitori al seguito!) che vivono sui campi di calcio la speranza di diventare calciatori professionisti, credo che l’immagine più bella di tutta la serie sia stata quella di tua madre che è venuta a darti il suo sostegno quando avevi bisogno di superare la nostalgia della famiglia e della tua vita a Treviso. La sua è stata una presenza discreta ma efficace. Con due parole, due sguardi e due carezze ti ha fatto capire che sei un ragazzo fortunato a poterti permettere il lusso di aspirare a diventare un calciatore professionista. Un esempio di “madre e basta” per tutti i genitori che seguono i propri figli sui campi di calcio pensando di avere in casa il nuovo Messi. Un’ultima cosa. Visto che Mtv vi ha mandato in onda il venerdì in prima serata insieme a Ginnaste Vite parallele, la mia speranza è che qualche telespettatore abbia seguito questo mio invito su twitter:

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.