Potrebbe essere l’ultimo Natale della tv buonista

Caro Gerry Scotti, stasera inaugurerai la tv delle feste con un’edizione speciale di Io Canto, etichettata, Christmas. Per una sera i piccoli mostri di bravura di Io Canto torneranno ad interpretare le canzoncine da bambini e sentiranno più concretamente tutto il peso dello loro tenera età. Certo a quelli più grandicelli non risparmierai la interpretazione, magari in duetto bambino-bambina, di Last Christmas di George Michael. E poi il coro finale. Che farete? Do they know is Christmas o Tu scendi dalle stelle? Il direttore artistico e regista Roberto Cenci si roderà il panettone nel dubbio di una scelta così impegnativa. Con Io Canto Christmas inizia il lungo periodo della tv buonista natalizia farcita di ricette, oroscopi, natali nel mondo, storie tenere, cartoni animati, film di babbo natale, pinguini, conduttori vestiti di rosso e tutto quanto è scritto nel manuale della tv delle feste. Si, è vero, c’è questa storia della crisi e della recessione ma è Natale e farete di tutto per addolcirci la supposta indigesta (tu hai trovato questo simpatico modo per dirci che i soldi non fanno la felicità). Caro Gerry Scotti, stasera in chiusura di trasmissione non dimenticarti la tua benedizione che è tanto che non te la sento dare e se Gerry Scotti non ci fa l’augurio benedicente a Natale quando ce lo fa? Caro Gerry Scotti, con l’occasione ti comunico che anche quest’anno non ti ho scelto come caro televip dell’anno. Sei uno dei big, dei conduttori-top, ma sei anche quello più monotono e scontato che non offre mai spunti per marchiare il tele-anno con il suo nome. Sono certo che ti riterrai orgoglioso di questa mia scelta. E allora che la tv delle feste abbia inizio e che riempia stancamente i palinsesti di tutte le emittenti televisive fino all’Epifania che, come è risaputo, tutta la tv buonista porta vita. A proposito di tv buonista. Ripensandoci bene questo, secondo la profezia dei Maya, è l’ultimo Natale prima della fine del mondo prevista per il 21 dicembre 2012. E allora godiamoci come si deve la crisi, la recessione e pure la tv buonista natalizia perchè tra un anno, mentre la catastrofe ci inghiottirà, la rimpiangeremo (così finisce una volta per tutte pure questa storia del debito pubblico italiano).

2 risposte a "Potrebbe essere l’ultimo Natale della tv buonista"

  1. viga1976 22 dicembre 2011 / 11:35

    no,non riuscirò mai a rimpiangere un gerry scotti.Il piacione de famija,quello tanto bbono,e pure simpatico er Scotti.
    Non lo so,ma i personaggi come questo non mi piacciono e non mi piacciono i suoi programmi e quelli buonisti natalizi

    • akio 23 dicembre 2011 / 10:13

      io già ho spento la tv da due giorni…. ciao viga!

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.