Tale e Quale Show con quattro conduttori nel cast. Bene Frizzi, male Amadeus, Lippi boh e pure mah, Conti confuso.

Caro Fabrizio Frizzi, nei panni di Piero Pelù che canta Regina di cuori, hai vinto la prima puntata di Tale e Quale Show (su Rai1, il venerdì). Vittoria meritata a seguito di una esibizione completa dal punto di vista dell’interpretazione, del trucco e perfino del canto. La tua è stata una parodia personalizzata degna di un imitatore professionista: divertente, spiritosa e “fedele” all’originale. Hai trasmesso al pubblico un impegno ed una voglia di fare show da ragazzino, senza mai scadere nella macchietta di te stesso.

Tra i televip che mettono faccia, corpo e voce a Tale e Quale Show, tu e Amadeus siete quelli che rischiano di più. Non a caso il tuo collega conduttore Carlo Conti ha speso parole come “un ringraziamento particolare a Fabrizio e Amadeus per aver accettato di partecipare…”. Partecipare a Tale e Quale Show per un conduttore televisivo non è come partecipare a Ballando con le stelle. Un conto è farsi ridere dietro per un ballo scoordinato e un conto è farsi ridere dietro per essersi prestati ad una carnevalata. Per questo, in ogni puntata di Tale e Quale Show, tu ed Amadeus correte il rischio di essere più le macchiette di voi stessi che dei personaggi che interpretate. In tal senso tu hai mostrato di avere la situazione sotto controllo e, forte anche delle tue esperienze come attore, è molto probabile che lascerai negli archivi Rai dei contributi utilizzabili.
La stessa cosa non posso prevedere per Amadeus. Doveva interpretare un personaggio facilissimo: Renzo Arbore. Il reparto trucco ha fatto un lavoro eccellente. Il reparto musica e canto ha fatto quello che poteva. Lui avrebbe dovuto vedersi il video de Il clarinetto e puntare sulle tante espressioni ammiccanti e ironiche dell’originale. Invece ha fatto una espressione sola: quella della cinciallegra. Se gli autori riusciranno a cucirgli addosso un personaggio che riuscirà, non dico a rifare, ma almeno a non snaturare, si saranno guadagnati la pagnotta. Impresa ardua. Perfino quando Loretta Goggi gli ha fatto notare che aveva mancato la principale caratteristica di Arbore, ovvero il suo fare “sornione”, Amadeus è rimasto con la stessa espressione inspiegabilmente ilare. Il problema è che quella è la sua espressione naturale e non c’è trucco che potrà togliergliela.
Da un Amadeus mono espressivo a un altro conduttore che a Tale e Quale Show fa il giurato: Claudio Lippi. Il suo principale impegno è ripetere la battuta del giorno con cui lo hanno preso in giro. La cantante Fiordaliso che, imitando la ridondante Loredana Bertè televisiva di Music Farm, dice: “Ho fat-to l’a-mo-re con Cla-u-dio Lip-pi”. Da quel momento, ogni volta che ha avuto la parola, Lippi ha ripetuto di essere impegnato con la Bertè. L’unico concetto differente che è riuscito ad esprimere è stato quello di dire al conduttore Carlo Conti “noi qui siamo in 4 conduttori”.
Vero, nel cast di Tale e Quale Show 2013 ci sono quattro conduttori. Tu e Amadeus come concorrenti, Lippi in giuria e Carlo Conti alla conduzione. Ecco, Carlo Conti, l’unico conduttore che stava facendo il suo mestiere ha mostrato di essere quello meno in forma. Continua a fare il suo compitino da ragioniere. Non va oltre il minimo sindacale. Quella che benevolmente potrebbe essere considerata una conduzione sobria è ormai diventata una conduzione solfa. E’ talmente strutturato e meccanico nelle sue conduzioni da confondersi su quale trasmissione sta conducendo. Al momento di dare l’indirizzo internet della trasmissione scambia Tale e Quale Show con I migliori anni e il bello è che non se ne accorge subito. Passa qualche minuto e, su sollecitazione dello staff, è costretto a correggersi facendo una specie di gag mea culpa in tono ossequioso verso il pubblico credendo di essere spiritoso: “Si, lo so, conduco troppe trasmissioni e le confondo…”. E’ da tempo che secondo me ha superato il Pippo Baudo dei tempi d’oro in quanto a presenza in video e a numero di trasmissioni condotte in una stagione tv.
Caro Fabrizio Frizzi, la tua assenza dal video non è stata proprio volontaria ma alla lunga ti ha giovato tornare in tv con una presenza moderata rispetto agli anni in cui sembrava che in Rai non si potesse fare una trasmissione senza di te come conduttore. Chissà se Carlo Conti avrà l’intuizione di prendersi una analoga pausa televisiva ristoratrice senza aspettare che qualcuno gliela imponga.

6 risposte a "Tale e Quale Show con quattro conduttori nel cast. Bene Frizzi, male Amadeus, Lippi boh e pure mah, Conti confuso."

  1. margaret collina 20 settembre 2013 / 13:22

    stasera lo guardo!!!!
    il problema è: dove ho messo il telecomando?

    • akio 20 settembre 2013 / 14:00

      ben ritrovata, margaret! E’ sempre un piacere!

      • margaret collina 20 settembre 2013 / 14:02

        ciao Akio! mio mito

      • akio 20 settembre 2013 / 14:08

        ciao margaret mia generosa amica di blog!

    • akio 17 settembre 2013 / 08:04

      grazie marina! voi quando ripartite con la vostra trasmissione?

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.