Amici si prepara alla messa cantata del serale con le solite monotone ripetizioni

Cara Maria De Filippi, sono ben lieto di dedicare un post ogni tanto ai tuoi Amici in ricordo dei vostri tempi d’oro quando ve ne dedicavo molti, forse troppi. Ieri ho fatto lo sforzo sovra televisivo di vedere con quale ripetitiva monotonia vi state avvicinando alla messa cantata dei serali. C’è il cantante Ottavio, con il marchio indelebile di crooner, che combatte contro i dubbi di Rudy Zerbi che non lo vede in grado di districarsi tra i diversi generi musicali e le difficoltà che richiede il serale (“le fa tutte uguali”, dice). L’avvocato difensore del cantante crooner Ottavio è Grazia Di Michele. L’esame prevede che il cantante crooner Ottavio interpreti tre canzoni non da crooner per dimostrare che non è solo un cantante crooner. Durante le prime due prove Rudy Zerbi mostra tutta la sua disapprovazione che rende eclatante durante la terza esibizione (Yesterday) alzandosi ed uscendo dallo studio. Il cantante crooner Ottavio si lamenta per la mancanza di rispetto del maestro Zerbi che nel frattempo rientra in studio “ero andato a prendere l’accendino per fare la ola con il pubblico”. Pochi istanti dopo aggiungerà il suo voto a quello dei maestri Maionchi e Di Michele affinché il cantante crooner Ottavio possa continuare a concorrere per l’accesso al serale. Monotone ripetizioni. C’è il ballerino Giuseppe che ha il volto troppo bello, “da attore”, e la maestra Celentano lo costringe a indossare un cappuccio in testa per ballare alla cieca. Questa prova dovrebbe dimostrare che il pubblico è più concentrato sul suo volto che sulla sua bravura di ballerino (almeno così mi sembra di aver capito). L’avvocato difensore del ballerino Giuseppe è il maestro Luciano Cannito che si fa il solito pezzetto con la maestra Celentano. Monotone ripetizioni. C’è il ballerino Nunzio che si lamenta perché il suo maestro Garrison, che fino a ieri lo ha sempre lodato, ora non lo loda più e loda il ballerino Giuseppe. Garrison non ha ancora pianto per l’ accusa dell’allievo e questa non è una monotona ripetizione. Cara Maria De Filippi, Amici è talmente invecchiato, stanco e monotono che al confronto il tuo attuale Uomini e Donne della terza età è un appassionante thriller di cui non si vede l’ora di gustare la fine (in tutti i sensi). Ma a te che importa, fino a quando Mediaset continuerà a mandare in onda il programma e la Rai continuerà a riempire le sue trasmissioni (Festival di Sanremo in testa) con i ragazzi usciti da Amici, potrai continuare ad illuderti che Amici è sempre Amici. Ma dentro di te sai bene che la tua missione impossibile è quella di trovare una via d’uscita al tunnel chiamato monotonia che Amici ha imboccato. Cara Maria De Filippi, scusa se ho detto “Missione impossibile”, lo so che ti ricorda un tristissimo mega flop. Ma potevo essere più cattivo dicendoti “Volere o volare”.

4 risposte a "Amici si prepara alla messa cantata del serale con le solite monotone ripetizioni"

  1. viga1976 27 gennaio 2012 / 18:07

    saprò resistere
    Le crisi isteriche dei fighetti non le posso sopportare,ma nemmeno nei campionati dei quaquaraqua li prenderebbero

    • akio 28 gennaio 2012 / 13:51

      eppure ogni tanto uno sguardo a questa realtà defilippiana bisogna darglielo… i nostri giovani sono anche quelli

  2. liberamente80 27 gennaio 2012 / 17:33

    ….conosco uno che accende C5 su amici quando vuole addormentarsi… lo trova soporifero!

    buon fine settimana Akio!

    • akio 28 gennaio 2012 / 13:52

      efficacissimo! ciao, buon fine settimana!

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.