Il Principiante: una trovata che difficilmente mi farà divertire

Caro general manager Sky terrestrial channels Susan Wakefield, ho seguito con interesse e benevolenza i primi due anni di Cielo sul canale 26 del digitale terrestre italiano (in questi giorni li festeggiate cantando Il cielo è sempre più blu di Rino Gaetano). Mi piaceva l’idea che una cenerentola (anche se figlia di Sky) lanciasse una sfida impossibile (insieme a La7 e Real Time) al monopolio Rai-Mediaset. Oggi però, dopo aver visto il promo del programma Il Principiante-il lavoro nobilita, ti comunico fin d’ora tutto il mio disinteresse per questo programma la cui sola visione del promo mi induce a mettere da parte la benevolenza nei confronti della cenerentola Cielo. Caro general manager Sky terrestrial channels Susan Wakefield, il lavoro è una cosa seria e, con la crisi economica in atto sembra se ne siano resi conto anche quelli che si lamentano avendone uno. I nostri padri costituenti hanno scritto che è sul lavoro che è fondata la Repubblica Italiana. Questo non vuol dire che la sua rappresentazione televisiva deve essere incentrata solo su temi serissimi come le morti bianche, i licenziamenti, la cassa integrazione, le lotte per la difesa del posto, i salari bassi, lo sfruttamento, il lavoro nero e analoghe inciviltà democratiche. Il lavoro può essere rappresentato in tv nella sua forma creativa, produttiva, contrattualmente e funzionalmente esemplare, anche in programmi di intrattenimento leggero che sappiano valorizzarne obiettivamente tutte le tipologie e caratteristiche, purché a fare da guida ci sia un testimonial credibile. Voi, il compito di rappresentare il lavoro in un programma di intrattenimento leggero, lo avete affidato a Emanuele Filiberto. Il Principiante (in onda su Cielo da fine gennaio per dieci puntate, e dico, dieci puntate!) è una specie di docu-reality-vip in cui il principe si cimenterà con la dura realtà di lavori come lo spurga fogne, la consegna di pizze a domicilio, la distribuzione dei giornali al semaforo e altri lavori consigliati via mail dal pubblico di Cielo che vedrebbe volentieri il rampollo dei Savoia cimentarsi come pizzaiolo, macellaio, meccanico, tosacani e perfino boscaiolo. Emanuele Filiberto è un personaggio capace di alimentare le fantasie di chi lo vedrebbe molto volentieri impegnato tutti i giorni in lavori spezzaschiena, con lo scopo di farsi quattro risate. Eppure in questi giorni di festa la reazione che ho avuto guardando lo spot del programma è stata di fastidio perché non potevo fare a meno di metterlo a confronto con i tg che mandavano in onda le immagini con le lavoratrici Omsa licenziate che manifestavano, i dipendenti delle ferrovie del settore wagon lits licenziati che hanno passato il Natale su una torre della stazione di Milano. Sarà un mio eccesso di sensibilità ma in questo momento trovo inopportuna la messa in onda di un programma come Il Principiante. Caro general manager Sky terrestrial channels Susan Wakefield, una tua eventuale sensibilità verso il mio eccesso di sensibilità non ti impedirà di ritenere quanto meno prematura la mia critica. Ti garantisco che avrei voluto tanto aspettare di vedere la prima puntata ma quello spot mi continua a provocare continue crisi di benevolenza verso Cielo Tv. C’è Emanuele Filiberto con quel suo volto allegrotto, così sicuro di essere un personaggio gradito, che si fa aiutare a vestirsi dai suoi collaboratori domestici e un attimo dopo eccolo impacciatissimo nel far volteggiare l’impasto della pizza, in pettorina da strillone mentre distribuisce un quotidiano free press, con lo spruzzetto da lavavetri. E poi quel finale con lo speaker che dice “… il lavoro nobilita” e il principe che fa una faccia tipo “… sarà…”. Caro general manager Sky terrestrial channels Susan Wakefield, debito pubblico, sviluppo e lavoro sono al primo posto nelle emergenze dell’Italia del 2012 e non è certo una emittente come Cielo che deve occuparsene. Vorrei però ricordarti il vostro slogan: “Cielo, una ventata d’aria fresca in tv”. Nel caso di un programma con Emanuele Filiberto l’aria è riciclata visto che negli anni scorsi ha fatto lo showman, in tutte le salse, sia in Rai che a Mediaset. E, visto che siamo in tema di aria più o meno fresca in tv, in questi giorni state invitando i vostri telespettatori ad inviare i loro video canterini de Il cielo è sempre più blu per farne dei jingle da trasmettere tra un programma e l’altro. Proprio come fa “Italia… Unooooo!”. Caro general manager Sky terrestrial channels Susan Wakefield, così mi volete proprio far perdere la benevolenza.

9 risposte a "Il Principiante: una trovata che difficilmente mi farà divertire"

  1. akio 5 gennaio 2012 / 11:39

    viga… ti dico solo che la regista si chiama alexis sweet alessandra la dolce? nemmeno ai tempi degli spaghetti western di serie b ho sentito un nome di un regista così… comunque il tuo “quel sapore er tufello goes to hollywood” me lo rigiocherò (con citazione) per claudia pandolfi se ci farò un post

    • viga1976 6 gennaio 2012 / 06:44

      me pare che alexis sia pure n’omo,hai capito?

  2. viga1976 5 gennaio 2012 / 09:24

    io non l’ho mai avuta .A parte trasmettere Boris e Dog Wisper o come cavolo si scrive , non c’è nulla che mi interessi su cielo.
    X factor?Nonostante non mi abbiano fatto impazzire le ugole in gara è un programma decente che funzionerebbe pure su La Magliana tv

    • akio 5 gennaio 2012 / 11:36

      ho seguito un po’ master chef italia, qualche film e xfactor (sul quale concordo con te)

  3. Massenzio 5 gennaio 2012 / 08:55

    Condivido in pieno. Tutto. E sempre a proposito di promo, nessuno ha avuto niente da ridire su quello trasmesso a tutte le mezzore da Banale5 su una fiction dove si parla di spiritismo, demoni, paranormale et similia, in grado davvero di colpire anime impressionevoli? le varie associazioni che rompono i gabbasisi per una scena d’amore, dov’erano, stavolta?

    • akio 5 gennaio 2012 / 09:11

      e tu pensache io me la sono pure vista ieri sera (doppia puntata) pensavo fosse un film tv e invece è una serie!… cioè hanno intenzione di fare anche il tredicesimo apostolo 2? boh e pure mah. volevo farci un post di getto ma mi sono trattenuto… vediamo se la prossima volta…

      • akio 5 gennaio 2012 / 10:24

        non solo alla recitazione ma a tutto il contesto tipo angeli e demoni

      • viga1976 5 gennaio 2012 / 10:36

        immagino,le fiction ammmereggggane di canale 5 poi se dirette da Eros Pagli o come si chiama hanno sempre quel sapore er tufello goes to hollywood

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.