Fabio Caressa e i nuvoloni del nuoto nel cielo sopra Londra 2012

Caro Fabio Caressa, il cinismo è una delle grandi qualità dei social network. Stavolta nella rete delle prese in giro ci sei imboccato tu con tutto il microfono. La spedizione italiana della squadra di nuoto è stata fallimentare e tu, inviato da Sky Sport per esaltare le gesta dei nuotatori, sei rimasto con un palmo di nuvoloni sopra il cielo di Londra. I più cinici tra i cinici frequentatori dei social network ti hanno additato come “porta sfortuna” e questo ha prevalso sulle critiche che hai ricevuto per le tue telecronache in stile calcistico. Oggi però potrai cavalcare l’onda che potrebbe attenuare l’onta del fallimento di questo ciclo olimpico del nuoto italiano. Read More »

Un passo dal cielo, quando la location fa la fiction

Caro Terence Hill, in una serata caldissima d’estate come quella di ieri non c’è nulla di meglio che una puntata di Un passo dal cielo per avere la sensazione di rinfrescarsi un po’. Avevo provato anche guardando il nuoto olimpico ma la gara di Federica Pellegrini (5° classificata nei 400 stile libero) mi ha fatto scaldare troppo, non tanto per l’emozione agonistica (non è stata mai in gara) quanto per le interviste che Elisabetta Caporale di Rai Sport ha fatto a lei e a Filippo Magnini. La giornalista abituata ai successi della Pellegrini ha puntato sull’effetto prima volta del tipo “… è la prima volta che non lotti per il podio…”. Federica Pellegrini l’ha stroncata subito dicendole “no, non è la prima volta” e poi confessando che la sua forma fisica non le consente in questo momento di fare di più; e basta. Read More »

Lo studiolo Rai di Londra 2012: la spending review comincia a mostrarsi?

Caro neo direttore generale della Rai Luigi Gubitosi, come si vedono le olimpiadi dal settimo piano di viale Mazzini? Bene, vero? No, non sto facendo allusioni al tuo compenso di dirigente a tempo determinato. Mi riferivo al fatto che immagino avrai a disposizione una mega parete attrezzata con tutti i campi di gara in bassa frequenza e potrai vedere tutto quello che non potete mandare in onda perché chi ti ha preceduto ha acquistato i diritti per sole 200 ore di trasmissione. La prima giornata è stata ricca di medaglie italiane da raccontare. Oro a squadre nel tiro con l’arco maschile (Galiazzo-Frangilli-Nespoli) argento nella pistola individuale maschile 10 metri (Luca Tesconi) e poi il capolavoro delle ragazze del fioretto individuale che hanno animato la serata televisiva prima con due semifinali spettacolari in cui la giovane Arianna Errigo ha eliminato la portabandiera e campione uscente Valentina Vezzali (che ha vinto il bronzo) e poi con la finalissima vinta all’ultima stoccata dall’altra giovane italiana Elisa Di Francisca contro Arianna Errigo. Tre donne italiane ai primi tre posti. Tre bandiere italiane sul pennone olimpico. Una giornata memorabile anche dal punto di vista televisivo. Read More »